QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
MASSA CARRARA
Oggi 14°17° 
Domani 10°24° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News massacarrara, Cronaca, Sport, Notizie Locali massacarrara
mercoledì 28 settembre 2016

Attualità lunedì 07 marzo 2016 ore 16:30

​Cresce l’impresa rosa

Questo secondo i dati del dossier sull’imprenditoria femminile dell’Istituto di Studi e Ricerche della Camera di Commercio

MASSA — Sono 4.594 le imprese rosa attive in provincia di Massa Carrara, l’1,3% in più rispetto al 2014 che aveva registrato una forte flessione. Una impresa su quattro è donna (24%): si tratta di un dato superiore rispetto a quello regionale (22,9%) e nazionale (21,7%). 646 sono under 35 (12,3%), 456 sono straniere (8,7%) e ben 831 (15,8%) artigiane.

Un dato che trova conferma nell’’altro dato statistico che vede nascere sul territorio sei imprese ogni mese. Tra le nuove imprese ci sono le sei storie di imprenditoria femminile protagoniste del salone allestito nella sede camerale: storie di donne, mamme, giovani che hanno messo in campo “anticorpi” innovativi ed originali per affrontare la crisi oppure che, complice la disoccupazione, si sono riscoperte capitane d’impresa.

Da Giulia, ex costumista teatrale di 25 anni che ha lanciato la sua collezione di papillon personalizzati a Debora che ha mollato l’ufficio dove lavorava per dedicarsi alla pasticceria, da Marinella, mamma e nonna, voce storica di Radio Nostalgia, che ora realizza gioielli in carta alla tatuatrice Veronica che “affitta” una stanza di un centro estetico per mettere da parte i soldi per aprire un tattoo shop tutto suo fino a Maria Elena e Maura, le guru del wedding planner ed Alessandra, una vita tutto fare, che ora produce testaroli artigianali a Pontremoli.

“Le imprese femminili fanno la differenza – commenta Vincenzo Tongiani, Presidente dell’Istituto di Studi e Ricerche della Camera di Commercio – sono una componente decisiva del nostro tessuto sociale che fornisce risposte sia in termini economici che occupazionali. Il dato più significativo non è numerico ma esperienziale: le imprese rosa sono più tenaci, hanno una grande capacità di reinventarsi, sono piccole ma anche flessibili e mostrano una sensibilità ed adattabilità ai mutamenti del mercato incredibile. Non è un caso che siano state un elemento importante nella crescita complessiva: nel 2015 sono nate 69 nuove imprese”.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca