QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
MASSA CARRARA
Oggi 12° 
Domani 10°12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News massacarrara, Cronaca, Sport, Notizie Locali massacarrara
venerdì 28 febbraio 2020

Attualità sabato 11 gennaio 2020 ore 13:59

Monte Contrario, bando per ripristinare la ferrata

Il Comune ha partecipato al bando del Parco Regionale Alpi Apuane per il sostegno di interventi mirati al recupero del patrimonio storico-culturale



MASSA — L'amministrazione comunale partecipa ad un bando per il ripristino della ferrata del monte Contrario. 

l'obiettivo, si legge in una nota, è quello di  "Restituire ai tantissimi amanti delle Alpi Apuane la Ferrata del Monte Contrario" ovvero quegli strumenti fissati alla parete rocciosa per facilitare la scalata del monte che, sottolinea l'amminsitrazione, "Dagli esperti è ritenuta una delle scalate più note e difficili delle nostre montagne e, di conseguenza, tra le più apprezzate e frequentate".

"La Ferrata  - ricorda l'ente- fu inaugurata nel 2002, ma a causa della caduta di massi un cavo fu tranciato rendendo il percorso pericoloso ed inagibile. Ed è rimasto chiuso dal 14 maggio 2018. Tra le intenzioni dell’amministrazione c’è appunto quella di ripristinarla così da renderla nuovamente fruibile e percorribile dai numerosi escursionisti amanti delle Apuane. E’ il percorso più lungo e faticoso presente sulle Apuane e il più difficile sia per il dislivello sia per la natura ripida del percorso, ma è sempre stata frequentata da centinaia di persone portando un indotto economico a tutti i paesi a valle".

“Il monte Contrario è una zona affascinante e bellissima e la ferrata è uno dei percorsi più conosciuti che ha sempre attirato centinaia di escursionisti e turisti. Purtroppo ad inizio 2018 un cavo della Ferrata è stato danneggiato minando la sicurezza della scalata; la volontà dell’amministrazione è quella valorizzare la parte montana investendo laddove necessario, in questo caso nel ripristino della Ferrata, per renderla di nuovo utilizzabile e permettere a quei turisti di tornare a vivere una delle parti più belle delle nostre Apuane” ha detto l’assessore ai Lavori pubblici Marco Guidi il cui settore si sta occupando della progettazione delle opere per la riattivazione.

L’amministrazione comunale ha partecipato al bando del Parco Regionale delle Alpi Apuane con cui vengono sostenuti interventi mirati al recupero, restauro e ripristino del patrimonio storico-culturale all’interno dell’area parco ed aree contigue proprio con l’obiettivo di ottenere risorse da dedicare alla sistemazione della ferrata. 



Tag

Coronavirus, informativa Speranza: «Un applauso per i nostri medici, fidiamoci dei nostri scienziati»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Lavoro

Cronaca

Attualità