QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
MASSA CARRARA
Oggi 8° 
Domani 13° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News massacarrara, Cronaca, Sport, Notizie Locali massacarrara
mercoledì 21 novembre 2018

Cronaca mercoledì 15 agosto 2018 ore 06:00

Ponte crollato, le opere toscane di Morandi

Il ponte Vespucci a Firenze
Il ponte Vespucci a Firenze

Oltre al viadotto crollato a Genova, l'ingegnere ha realizzato: ponte Vespucci a Firenze, passerella a Vagli e consolidamento della Torre di Pisa



FIRENZE — Circa duecento metri del ponte Morandi sulla A10 Genova - Savona sono crollati intorno a mezzogiorno. Il bilancio provvisorio, alla mezzanotte di martedì 14 agosto, parla di 26 morti.

Il viadotto, inaugurato nel 1967, è stato progettato dall'ingegnere Riccardo Morandi, nato nel 1902 a Roma e deceduto nel 1989, sempre nella capitale.

Morandi, come spiega l'enciclopedia Treccani "si è dedicato allo studio e alla sperimentazione del calcolo e della tecnologia dei materiali, in particolare delle strutture cementizie, passando progressivamente dalla progettazione di edifici civili e industriali a quella di grandi strutture e di ponti".

Nel lunghissimo elenco di opere realizzate ce ne sono diverse anche in Toscana.

Nel 1949 contribuisce al progetto di ristrutturazione del Ponte di San Niccolò a Firenze.

Nel 1952 Morandi progetta il Ponte sull'Arno tra Empoli e Spicchio di Vinci, inaugurato poi nel 1954.

Un altro Ponte Morandi è quello realizzato in alta Garfagnana, passerella che attraversa il lago di Vagli. Progettata nel 1953.L'ingegnere Riccardo Morandi

L'ingegnere romano è tra i progettisti, insieme a Giorgio Giuseppe, Enzo Gori e a Ernesto Nelli del Ponte Amerigo Vespucci sul fiume Arno a Firenze. L'attraversamento venne realizzato tra il 1955 e il 1957.Il viadotto ponte Morandi a Genova

Morandi tra il '54 e il '58 ha realizzato anche la Centrale termoelettrica Santa Barbara a Cavriglia, Arezzo.

Anche il Ponte sul Sambro sull'Autostrada Firenze-Bologna è di Morandi.

L'ingegnere, tra il '59 e il '62 ha contribuito al progetto per il Palazzo degli Uffici Comunali di Carrara, tra il '59 e il '64 alla Centrale termoelettrica Selt Valdarno, Marzotto a Livorno. Sempre nel capoluogo livornese Morandi ha fatto la Centrale termoelettrica Marzocco.

Morandi ha poi contribuito al  consolidamento della Torre pendente di Pisa,  progetto realizzato tra il '65 e il '74.

Le responsabilità per il viadotto crollato sono tutte da accertare e sul Ponte Morandi a Genova le discussioni erano vive da diversi anni. C'era chi sosteneva che andasse demolito perché i costi di manutenzione erano superiori a un eventuale costo di ricostruzione.

L'ingegnere Morandi, balzato postumo agli onori della cronaca (ma era molto noto e stimato anche in vita), è stato un progettista che ha realizzato opere in tutta Italia e in tutto il mondo. Come ricorda ancora la Treccani: "Ponte sullo Storms River, Sud Africa (1953-54, struttura ad arco), ponte San Nicola, Benevento (1954-55, telaio precompresso), cinema Maestoso, Roma (1954-56), ponte sul lago di Paola, Sabaudia (1962-63, travata isostatica), padiglione sotterraneo per il Salone dell'automobile, Torino (1958-59, trave a tiranti sottesi), ponte sul Wādī al-Kūff, Libia (1965-71)" e il ponte sulla laguna di Maracaibo in Venezuela pressoché uguale a quello crollato a Genova il 14 Agosto

Riccardo Morandi ha inoltre curato progetti in Canada, Svezia, Ecuador, Costa d'Avorio, Colombia, Turchia e Spagna.

René Pierotti
© Riproduzione riservata



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca