comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
MASSA CARRARA
Oggi 19°30° 
Domani 20°31° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News massacarrara, Cronaca, Sport, Notizie Locali massacarrara
venerdì 10 luglio 2020
corriere tv
Mose, Conte attiva le paratoie dalla control room: al via l'innalzamento delle dighe

Attualità sabato 30 maggio 2020 ore 11:52

Nidi artificiali per i germani reali

Un riparo per le nidiate per coniugare interventi contro il rischio idrogeologico e salvaguardia ambientale. La sperimentazione inizia dal Carrione



CARRARA — Nidi artificiali per coniugare interventi contro il rischio idrogeologico e salvaguardia ambientale. E' l'iniziativa del Consorzio 1 Toscana nord, che interviene con un sistema collaudato, utilizzato anche nel Parco della Maremma, creando rifugi artificiali per l'avifauna che frequenta i corsi d'acqua. Fungeranno come riparo per adulti e pulcini di germano reale. 

"La sperimentazione - spiega il Consorzio- inizia dal torrente Carrione, a Carrara e se darà i risultati attesi, verrà estesa anche in altri corsi d'acqua per favorire la permanenza degli animali. In linea con le nuove strategie di attenzione al territorio e all'ambiente adottate dal Consorzio di Bonifica, questa mattina sono stati collocati i primi rifugi artificiali per uccelli acquatici, lungo il corso del torrente Carrione, a Carrara. Parte dal noto fiume della costa Apuana, la nuova sperimentazione pro-ambiente dell'Ente di Bonifica: la realizzazione di cestoni artificiali che servano da riparo per le nidiate di germano reale".

 "Grazie alle indicazioni della nostra biologa, siamo voluti intervenire in favore della fauna che frequenta i corsi d'acqua - Spiega il presidente del Consorzio Ismaele Ridolfi - ricreando le condizioni affinchè adulti e pulcini del germano reale possano frequentare tranquillamente i torrenti, anche quelli più difficili dal punto di vista idraulico, come il Carrione che è noto per le problematiche di deflusso."

"Il sistema è sperimentale  - precisa il Consorzio- e si basa sulle esperienze maturate nel Parco della Maremma. I rifugi artificiali per germano reale sono dei cunicoli mobili, completamente rivestiti dalla tipica vegetazione che cresce lungo le sponde che si integra perfettamente nel paesaggio. Sono stati realizzati imitando le caratteristiche degli ambienti che questa specie ricerca in natura, per ripararsi e riposare. I rifugi sono stati ancorati al terreno con dei semplici picchetti e non costituiscono ostacolo al deflusso dell'acqua, perchè posizionati al lato dell'alveo del torrente".

"Monitoreremo i nidi nei prossimi giorni per vedere se vengono frequentati e se il sistema funziona, così da poterlo estendere anche ad altri fiumi se si presenta la necessità - spiega Ridolfi - Quello di oggi è uno dei tanti accorgimenti che stiamo adottando negli interventi di manutenzione ordinaria, in sintonia con la delibera della Regione Toscana, che stabilisce le linee guida per coniugare interventi contro il rischio idrogeologico e salvaguardia ambientale."



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità