Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:MASSA CARRARA14°19°  QuiNews.net
Qui News massacarrara, Cronaca, Sport, Notizie Locali massacarrara
domenica 17 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Tensione al corteo no Green pass di Milano, la protesta non si ferma e partono le cariche della polizia

Attualità mercoledì 01 aprile 2015 ore 14:44

Aperto il sottopasso al "Casellotto"

Con un investimento di 4 milioni di euro è pronto dopo 6 anni il sottoattraversamento ferroviario per il collegamento fra zona industriale e Aurelia



MASSA — È percorribile da questa mattina il nuovo sottopasso in località “Casellotto”, nel comune di Massa. La realizzazione del sottopasso ha permesso, in passato, la chiusura definitiva del passaggio a livello sulla linea ferroviaria Pisa – La Spezia.

Alto 5,3 e largo 14,1 metri, collega via Bordignona con l’Aurelia con due corsie per ogni senso di marcia ed un marciapiede pedonale. Il sottopasso permette un collegamento più rapido tra l’Aurelia e l’ingresso dell’Autostrada A12 a tutto vantaggio della viabilità dell’area, considerando l’elevata presenza di attività industriali che potranno sfruttare con mezzi pesanti un percorso più breve e rapido senza arrecare disagi al traffico veicolare cittadino. Le dimensioni del sottopasso permettono infatti anche al passaggio di trasporti eccezionali.

Il sottovia è munito di un impianto di pompe idrovore, il cui funzionamento può essere controllato anche da remoto, e di un impianto semaforico dotato di uno specifico sensore di rilevamento acqua in strada in grado di bloccare la circolazione stradale in caso di allagamento della strada.

Investimento complessivo di Rete Ferroviaria Italiana circa 4 milioni euro con un contributo di 1,4 milioni di euro dal Comune di Massa.

A tagliare il nastro dell’infrastruttura viaria che consente il superamento del vecchio passaggio a livello del Casellotto con tutte le opere connesse di ricucitura e di completamento della viabilità nella zona compresa tra la statale Aurelia ed Alteta in zona industriale, sono il Sindaco Alessandro Volpi e il Vicesindaco e assessore ai Lavori Pubblici, Uiliam Berti alla presenza di consiglieri, di ex amministratori del comune, dei tecnici e dei dirigenti comunali che hanno seguito l’ultima fase dei lavori di un’infrastruttura strategica per tutto il territorio comunale.

I lavori partirono ufficialmente nel 2009. I rallentamenti sullo stato di avanzamento del cantiere furono legati agli adempimenti burocratici per gli espropri dei terreni in zona, in gran parte intrecciati alle vicende del trasferimento e alla delocalizzazione dell’azienda Fermet che possiede alcuni depositi in quell’area. E c’è anche la questione della bonifica dei terreni e il passaggio da SIN a SIR dei quel comparto. 
Da ultimo hanno influito anche i tempi necessari per i campionamenti ARPAT sui cumuli di terre depositati in quella zona per la verifica che non fossero inquinati dalla presenza di amianto. 

Lo sblocco e il definitivo cambio di passo verso il “fine lavori” di questa infrastruttura si compie a Firenze nell’ottobre 2014 in un incontro tra il sindaco Alessandro Volpi, il vicesindaco Uilian Berti e l’ingegner Efisio Murgia, neo direttore territoriale per la nostra regione di Rfi.
Con la nuova variante adottata, Rfi si occupa dei cumuli di eternit e delle terre chiare presenti in area; il Comune termina i lavori di competenza, ovvero l'asfaltatura del manto stradale, la predisposizione dell' impianto di illuminazione, la messa in atto di tutte le opere di cucitura della viabilità.
La nuova viabilità è strategica non solo per gli abitanti di Alteta ma anche per gli autotrasportatori provenienti dalla Strada dei Marmi diretti in zona industriale.
Via Celia, ossia la strada che dall'Aurelia, scendendo verso il sottopasso, rimane a destra, diventerà a senso unico.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nel fine settimana al sito naturalistico si moltiplicano le visite guidate tematiche in occasione dei giorni del Fondo Ambiente Italiano
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nausica Manzi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità

Cronaca