comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
MASSA CARRARA
Oggi 19°30° 
Domani 20°31° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News massacarrara, Cronaca, Sport, Notizie Locali massacarrara
venerdì 10 luglio 2020
corriere tv
Mose, Conte attiva le paratoie dalla control room: al via l'innalzamento delle dighe

Cronaca venerdì 05 giugno 2020 ore 15:07

Bloccati i trasfertisti delle truffe agli anziani

Tre i truffatori arrestati dalla polizia di Carrara, un finto commerciante, il suo complice e un finto finanziere. Avevano raggirato due anziani



CARRARA — La polizia di Carrara ha bloccato tre truffatori che arrivavano a Carrara da Napoli e da Asti per raggirare anziani. I tre agivano su tutto il territorio nazionale.

I primi due truffatori, provenienti da Napoli, hanno raggirato una signora di 90 anni con una truffa assai articolata nota con l’appellativo di “truffa del parente debitore”: in sostanza uno dei due, spacciandosi per commerciante, aveva avvicinato la signora  e utilizzando un’abile capacità comunicativa aveva fatto credere di vantare un credito nei confronti del nipote per l’acquisto di un elettrodomestico.

Il truffatore per carpire la fiducia della donna aveva anche simulato, di fronte alla signora, una telefonata verso il nipote. La donna era stata fatta salire in auto dal malvivente ed accompagnata al bancomat dove aveva prelevato la somma di 1600 euro consegnandoli al truffatore, dileguatosi subito dopo aver elargito all’anziana donna una finta “ricevuta” di pagamento. Appena scoperto di essere stata vittima di un raggiro, l’anziana signora ha sporto denuncia dell’accaduto. 

Le indagini si sono sviluppate da subito attraverso l’acquisizione dei filmati, sia della banca che dell’impianto di video sorveglianza comunale, che sono state utili nel delineare anche la presenza del complice. I due sono stati arrestati a Napoli.

Nell'altro caso a finire in manette un pregiudicato di Asti autore di un analogo reato compiuto ai danni di una signora di 81 anni. In questo caso il malvivente, per carpire la fiducia della vittima, si era spacciato per un ispettore della Guardia di Finanza. 

Il malvivente si è presentato così alla donna, mostrando un falso distintivo e indossando abiti che richiamavano in qualche modo la divisa delle fiamme gialle, dicendo alla signora che avrebbe dovuto compiere un’ispezione relativa alla circolazione di banconote false. 

La vittima ha così fatto entrare l'uomo in casa il quale, ha fatto mettere alla donna in un sacchetto tutti i suoi oggetti di valore intimandole di tenerli a disposizione in quanto il giorno dopo sarebbe tornato, con altro personale specializzato, per verificare se gli stessi fossero autentici. Dopo che il sedicente finanziere si allontanava, la donna si accorgeva che dentro al sacchetto erano spariti tutti i suoi oggetti di valore. 

L'anziana ha quindi sporto denuncia contro ignoti. La polizia è riuscita ad identificare il colpevole, un pregiudicato astigiano di 39 anni, avvezzo a questo genere di furti.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità