Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:30 METEO:MASSA CARRARA21°23°  QuiNews.net
Qui News massacarrara, Cronaca, Sport, Notizie Locali massacarrara
venerdì 17 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Galatasaray-Lazio, la clamorosa papera di Strakosha: l'autogol regala la vittoria ai turchi

Attualità giovedì 26 novembre 2015 ore 19:53

Pace e diritti per la Festa della Toscana

Il Consiglio comunale di Carrara ha aderito anche quest’anno con una serie di iniziative alla quindicesima edizione della Festa della Toscana



CARRARA — La Festa si celebra il 30 novembre ed è stata istituita con una legge regionale del 2001, per ricordare l'abolizione della pena di morte, avvenuta il 30 novembre del 1786, per la prima volta al mondo, ad opera del Granduca Pietro Leopoldo di Toscana.

Venerdì 27 novembre, alle ore 17.30, presso la sala di rappresentanza del Comune, si terrà la cerimonia di consegna a tutti gli insegnanti andati in pensione nel corso dell’anno di un attestato di benemerenza a ricordo della loro importante opera educativa svolta a favore non solo dei giovani.

Sempre in occasione della Festa della Toscana, domenica 29 novembre, alle ore 17.30, nell’atrio del Comune di terrà un concerto, a cura del Circolo Carrarese Amici della Lirica “A.Mercuriali”, con la prestigiosa partecipazione di Giampiero Sobrino, uno dei più importanti clarinettisti di fama mondiale che ha collaborato con le più prestigiose orchestre del mondo e con i più famosi direttori d’orchestra. Il celebre solista si esibirà in duo con il Maestro Roberto Moretti, uno dei pianisti accompagnatori più accreditati del momento. Il concerto vedrà protagonisti due voci presenti nei cartelloni dei più importanti teatri italiani ed internazionali: Sarah M'Punga, mezzosoprano, con una carriera ventennale che l'ha portata alla Fenice di Venezia, Catania, Roma e nei massimi teatri internazionali e Stefano Secco, uno dei tenori più contesi da tutti i teatri del mondo.

Lunedì 30 novembre, alle ore 9.30, è stato convocato il Consiglio Comunale straordinario solenne, presso l’Istituto Statale “Domenico Zaccagna”, con la partecipazione degli studenti invitati a riflettere sull’edizione 2015 della Festa della Toscana dedicata a “Le riforme di Pietro Leopoldo e la Toscana moderna: iniziativa economica (liberalizzazioni); delle comunità (enti locali e loro identità); dell’organizzazione corporativa (scioglimento delle corporazioni e costituzione delle camere di commercio); dei diritti umani (abrogazione della pena di morte e della tortura)”.

“Aver scelto di convocare quest’anno il Consiglio comunale per la Festa della Toscana all’interno di una scuola, è il commento del Presidente del Consiglio comunale Luca Ragoni, per parlare di diritti umani riveste un particolare significato alla luce dei tragici fatti di Parigi, del clima di tensione internazionale e della corretta gestione dell’immigrazione”.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La protezione civile ha esteso l'allerta meteo. Codice giallo per temporali fino alle 20 di domani sulla provincia Apuana
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità