Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:00 METEO:MASSA CARRARA16°19°  QuiNews.net
Qui News massacarrara, Cronaca, Sport, Notizie Locali massacarrara
mercoledì 22 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Il video del rapimento di 5 soldatesse israeliane il 7 ottobre, insulti e sangue

Attualità martedì 09 agosto 2016 ore 14:55

Cross Border 2016

Questo il titolo del progetto transnazionale a cui sei studenti dell'istituto Montessori - Repetti di Carrara hanno partecipato



CARRARA — Un’esperienza davvero interessante e formativa quella che ha coinvolto un gruppo di studenti dell’Istituto Montessori–Repetti, che hanno partecipato al progetto “Cross_Border 16”. Si tratta di uno scambio giovanile transnazionale, con finanziamento Erasmus+, finalizzato a realizzare una produzione teatrale.

Organizzato dal Comune di Ingolstadt, in collaborazione con quelli di Carrara, Györ (Ungheria), Murska Sobota (Slovenia), Opole (Polonia) e Kragujevac (Serbia), il progetto intende coinvolgere ragazzi provenienti da realtà sociali e culturali diverse per favorire la conoscenza reciproca, lo scambio culturale e l’integrazione.

Questi gli studenti che hanno partecipato all’iniziativa, accompagnati dagli insegnanti Enrica Mussi e Giampaolo Del Medico: Giacomo Takemoto (Classico) Silvia Cervia (Linguistico) Allegra Anna Ratti (Linguistico) Carlotta Marcellini (Linguistico) Valentina Boggi (Socio-Pedagogico) Beatrice Baratta (Classico).

Questo progetto internazionale per l’Assessore Giovanna Bernardini rappresenta un'occasione di crescita personale per i giovani che hanno la possibilità di conoscere altre realtà. In un momento storico così delicato, gli scambi culturali hanno una valenza determinante per aiutare i ragazzi ad allargare la visione sul mondo e per aumentare la comprensione delle attuali dinamiche socio – politiche. Per questo il Comune di Carrara favorisce e sostiene, in collaborazione con gli Istituti scolastici cittadini e le città gemellate, queste iniziative di educazione interculturale.

Ideato da una Fondazione di Ingolstadt con l’obiettivo di affermare l'integrazione, l'inclusione, l’idea di un’Europa unita, il progetto, come spiega l’insegnante Enrica Mussi, prevede l’allestimento di uno spettacolo teatrale (quello dello scorso anno è stato rappresentato a Carrara). Gli artisti che vi lavorano (regista, coreografo, costumista, musicisti) sono professionisti di alto livello, ai quali si uniscono 80 ragazzi tra i 13 e i 19 anni. I giovani tedeschi iniziano a preparare lo spettacolo già a febbraio, quindi dal mese di giugno si uniscono i giovani delle città partner. Nel corso di due settimane tutti insieme preparano lo spettacolo, lavorando e vivendo in una molteplicità di lingue e culture.  I ragazzi coinvolti hanno avuto l’opportunità di visitare nuove città, di confrontarsi con diverse abitudini di vita, cimentandosi in un vero e proprio lavoro teatrale, Tutte le iniziali difficoltà sono, però, superate da una veloce capacità di adattamento e dall’entusiasmo di partecipare ad una avventura davvero emozionante e dall’alto valore educativo.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Mare e monti, capitali estere ma anche borghi con collegamenti misti ferro e gomma: tutte le novità, iniziative anche per cani e gatti
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità