Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:00 METEO:MASSA CARRARA20°27°  QuiNews.net
Qui News massacarrara, Cronaca, Sport, Notizie Locali massacarrara
martedì 22 giugno 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Draghi: «Finale Europei Roma? Non in Paesi ad alto contagio»

Cronaca martedì 28 aprile 2015 ore 13:51

Droga e prostituzione, stroncata banda criminale

​A finire in manette, oltre agli albanesi, anche persone insospettabili: un imprenditore e due pregiudicati disoccupati. Ai domiciliari un carrarino



MASSA CARRARA — Traffico, detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti e sfruttamento della prostituzione: sono i reati ipotizzati nelle 15 misure cautelari eseguite nella mattinata da parte dei carabinieri di Viareggio con i colleghi di Pisa, Carrara e due unità dei nuclei cinofili di Pisa e Firenze emesse dal Gip di Lucca, Silvia Mugnaini su richiesta della procura della Repubblica diretta da Aldo Cicala.

Dieci persone arrestate, sei albanesi, un marocchino e tre italiani fra questi un imprenditore e due disoccupati viareggini e ai domiciliari un carrarino di 35 anni pregiudicato.

Quattro le persone agli arresti domiciliari un albanese e tre italiani, per un cittadino albanese il divieto di dimora nel comune di Viareggio. Tutti a vario titolo sono responsabili in concorso di traffico, detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Un cittadino albanese è stato ritenuto responsabile di sfruttamento della prostituzione.

La droga veniva acquistata nel nord Italia e immessa nel mercato versiliese da questa organizzazione. La base operativa era a Viareggio da dove venivano gestiti i contatti con l'Albania, dopo mesi di indagini intercettazioni telefonini che e pedinamenti i carabinieri hanno raggiunto questo importante risultato.

L'indagine ha portato all'arresto in flagranza di reato nel tempo di cinque persone, alla denuncia di altre 21 e numerose segnalazioni alla Prefettura di Lucca di assuntori. Complessivamente sono stati sequestrati 112 grammi di cocaina, 108 grammi di hashish, 2 grammi di marijuana e un grammo di eroina, oltre 32mila euro provento di spaccio.

Sono stati arrestati un cittadino albanese e una romena perché responsabili in concorso di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, avevano 300 grammi di cocaina suddivisa in cinque confezioni.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Per anni ha svolto la sua professione nei presidi distrettuali di Avenza e Marina di Carrara. Il cordoglio dell'Asl nord ovest
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Salvatore Calleri

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità

Cronaca