Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:36 METEO:MASSA CARRARA20°30°  QuiNews.net
Qui News massacarrara, Cronaca, Sport, Notizie Locali massacarrara
giovedì 26 maggio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Cos'è la sindrome da long Covid e chi rischia di più?

Cronaca giovedì 12 maggio 2022 ore 18:20

Rapine violente, incastrata la gang dei ragazzini

rissa tra ragazzi

Sono scattate fra il Mugello, Massa-Carrara e l'Umbria misure cautelari per 3 minori ritenuti responsabili di aggressioni a Firenze e a Campi Bisenzio



FIRENZE — Una rapina in centro a Firenze in cui due delle vittime finirono in ospedale e un'altra a Campi Bisenzio a colpi di casco: sono questi i due episodi di violenza di cui sono ritenuti responsabili tre minorenni, età fra 16 e 17 anni, nei confronti dei quali ieri i carabinieri della stazione di Firenze Uffizi hanno eseguito misure cautelari in Mugello, in provincia di Massa-Carrara e a Terni, in Umbria. I tre sono accusati di rapina aggravata e lesioni personali aggravate in concorso.

L'ordinanza applicativa di misure cautelari, eseguita con l'ausilio dei comandi territoriali dei carabinieri, è stata emessa dall'ufficio del giudice per le indagini preliminari del tribunale per i minorenni di Firenze, su richiesta della procura per i minori.

Due gli episodi contestati: il primo avvenuto nella notte tra il 29 e il 30 Gennaio scorsi in via Pellicceria a Firenze, all'angolo con la piazzetta di Parte Guelfa. Quattro giovani usciti da un locale erano stati aggrediti senza apparente motivo da un gruppo di almeno 6 altri giovani che tentarono di portar via il portafoglio a una delle vittime, che riportò un trauma cranico con 7 giorni di prognosi, e presero invece il telefonino a un altro ragazzo, colpito al viso fino a fratturargli la mandibola procurandogli 30 giorni di prognosi.  

Attraverso l’analisi delle immagini del sistema di videosorveglianza comunale, le testimonianze e i riconoscimenti da parte delle vittime, i carabinieri hanno individuato 5 dei componenti del gruppo a due dei quali, avendo avuto un ruolo maggiore, è stata applicata la misura della custodia cautelare presso l’istituto penale per minorenni di Firenze. 

Il secondo episodio invece era avvenuto nel parco di via Don Minzoni a Campi Bisenzio nel pomeriggio dello scorso 24 Febbraio. In questo caso due giovani sono stati aggrediti da tre minorenni. Al rifiuto di consegnare i loro averi, le vittime erano state colpite con calci, pugni e colpi di casco, riportando ferite giudicate guaribili in 10 e 7 giorni. 

I carabinieri della stazione di Campi Bisenzio hanno stretto il cerchio attorno ai presunti responsabili, riconosciuti dalle vittime tramite le foto. I due minori sottoposti alla misura della custodia cautelare in istituto penale per minorenni sono stati rispettivamente rintracciati presso un comunità di Terni e presso l’abitazione di residenza in Mugello. Il terzo minore è stato ritracciato presso una comunità delle provincia di Massa-Carrara dove era per altra causa e lì è rimasto in forza del nuovo provvedimento.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'anziana signora è stata soccorsa dai sanitari di 118 e trasportata in ospedale, ma le lesioni erano troppo gravi e non ce l'ha fatta
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità