Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:48 METEO:MASSA CARRARA11°  QuiNews.net
Qui News massacarrara, Cronaca, Sport, Notizie Locali massacarrara
martedì 07 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Patrick Zaki scarcerato, il video del pianto di gioia della madre e della sorella dopo la sentenza

Imprese & Professioni martedì 19 ottobre 2021 ore 10:50

​Incidenti sul posto di lavoro: in aumento il tasso di infortuni

I dati dell'Inail confermano una preoccupante tendenza soprattutto nel settore costruzioni.



TOSCANA — Ormai, gli incidenti e gli infortuni sul posto di lavoro sono all'ordine del giorno. Le statistiche dell'Inail, l’Istituto Nazionale per l'assicurazione contro gli infortuni sul lavoro, confermano tutto questo con dei dati preoccupanti. Infatti, solo con l'inizio del 2021, il totale degli infortuni sul lavoro arrivano ad un totale di mezzo milione di querele, tra queste sono 615 quelle con un esito mortale. Inoltre, queste statistiche sottolineano le fasce di età, i settori e i vari modi in cui questi spiacevoli incidenti sono sempre più frequenti.

La fascia d'età che risulta avere un alto tasso di incidenti è quella tra i 50 e i 54 anni, con un totale di circa 74.960 infortuni. Successivamente ad essa, è seguita la fascia d'età compresa tra i 45 e i 49 anni. Tra i vari settori a rischio, vediamo al primo posto, quello delle costruzioni. Basti pensare che l'ultimo incidente sul lavoro nell'ambito delle costruzioni, a Massa Carrara, è avvenuto proprio quest'estate.

Subito dopo, abbiamo: il settore del commercio al dettaglio, all'ingrosso e la riparazione dei veicolo, quello di trasporto e magazzinaggio e infine, il settore dell'assistenza sociale e quello sanitario. Per ciò che riguarda il settore dell'industria, la maggior parte degli infortuni avvengono nel settore della fabbricazione di manufatti in metallo, della produzione di macchinari e nell'industria di tipo alimentare.

Il peso di tutta questa situazione influisce anche sulla famiglia, inducendo il lavoratore ad assumersi una responsabilità non del tutto sua. Nonostante la sicurezza che una persona possa adottare sul posto di lavoro, molte volte non basta. Gli incidenti possono avvenire in svariati modi ed altrettanto, le conseguenze che ne derivano. Il lavoratore potrebbe andare incontro ad una distorsione temporanea.

Spesso, però, si può arrivare ad una inabilità permanente che non consente più di riprendere a lavorare, arrivando infine alla morte del soggetto. Anche se nel 2020 si è verificato un calo del 40% di infortuni ed incidenti, dovuto al lockdown, è comunque inaccettabile continuare a ricevere notizie di incidenti durante gli orari di lavoro.

In ricorrenza alla 71esima Giornata nazionale per le vittime degli incidenti sul lavoro, si è discusso di questa problematica e inoltre si è posto il focus su come prevenirla. Alcuni ritengano sia urgente parlare di sicurezza sul lavoro a partire dalle scuole sin dalle elementari. Altri pensano che per poter fare ciò, ci sia bisogno di inserire un corso sulla sicurezza del lavoro.

Il fine è quello di far capire sin da piccoli, quanto sia importante prevenire i rischi a cui si va incontro. Un eventuale progetto del genere è rivolto anche ai lavoratori e ai datori di lavoro con l'obiettivo di fornire loro una migliore percezione dei rischi e di come possono adottare più dispositivi di sicurezza sul posto di lavoro.

Un altro metodo che potrebbe prevenire il rischio di possibili incidenti è puntare tutto sul rinnovamento della tecnologia, sull'utilizzo di attrezzature all'avanguardia, robot e bracci meccanici programmabili così da svincolare i dipendenti e operai da lavori potenzialmente rischiosi. Altri aspetti positivi dell'utilizzo del braccio meccanico riguardano sicuramente la velocizzazione dei tempi di lavoro. In questo modo, si potranno anche evitare più facilmente infortuni dovuti a mansioni che richiedono un movimento ripetitivo, che a lungo andare può causare dei danni sulla persona.

Infine, si aggiunge la possibilità di poter organizzare meglio il lavoro all'interno dell'azienda. In questo modo, l'operaio ha solo il compito di assicurarsi che il braccio meccanico svolga in maniera corretta il suo lavoro.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I contagi emersi nelle ultime 24 ore hanno una concentrazione preponderante a Carrara dove se ne registrano 34. Ecco tutti i dettagli
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Salvatore Calleri

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità