Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:51 METEO:MASSA CARRARA12°19°  QuiNews.net
Qui News massacarrara, Cronaca, Sport, Notizie Locali massacarrara
martedì 19 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Elezioni comunali, il Pd ha vinto ma la battaglia per le Politiche sarà diversa

Attualità venerdì 06 maggio 2016 ore 12:30

La memoria che non si cancella sbarca in un blog

Un patrimonio storico di 160 raccolto nell'archivio provinciale apuano che ospita i documenti prodotti dall’ente dalle sue origini ad oggi



MASSA — Ma le Province non sono state cancellate? La domanda, non tanto retorica se la fanno in molti. Attualmente la legge costituzionale licenziata dal parlamento e in attesa del referendum confermativo del prossimo ottobre prevede che la parola “province” venga soppressa dal testo della Costituzione.

Indipendentemente dal corso degli eventi, la memoria della Provincia di Massa-Carrara non potrà essere cancellata, non c’è formattazione che tenga. E la memoria di una pubblica amministrazione si chiama “archivio”: una memoria che per la Provincia di Massa-Carrara ha una data di nascita, il 1859, 157 anni di storia del nostro territorio.

L’Archivio della Provincia di Massa Carrara ospita i documenti prodotti dall’ente provinciale dalle sue origini (1859) ed altri fondi, o parte di essi, di enti soppressi quali Onmi, Ente Asili Lunigiana, Agenzia per il Turismo, e altri ed è costituito da un ingente patrimonio documentario

Si trova dislocato, per la sua parte prettamente storica, 1859-1942, presso l’Archivio di Stato di Massa. Per la sua parte di deposito e corrente presso il Palazzo Ducale, Piazza Aranci, Massa. Ciò non toglie che molta documentazione storica si trovi comunque, per varie vicende storiche, sempre presso il Palazzo Ducale di Massa.

E’ stato ed è in questi anni oggetto di un riordino con personale dipendente qualificato. Nell’immaginario collettivo un archivio fa pensare a scaffali, magari polvere, qualcosa di stantio, statico: ma un archivio “assopito” può essere sempre “risvegliato” per raccontarci cose che non sapevamo, rivelarci “sorprese”, soffiando sulla memoria di chi quel territorio lo continua a far vivere oggi.

E un archivio può essere vivo e vegeto oggi grazie alla tecnologia, grazie a internet, grazie ai social, per i molti rivoli della rete: anche l’archivio della Provincia di Massa-Carrara….si sta mettendo al passo con i tempi con un blog, raggiungibile dalla home page del sito della Provincia (www.provincia.ms.it), o direttamente al link https://archivioprovincialems.wordpress.com/ uno strumento che vuole essere vetrina e primo approccio all’Archivio provinciale ma anche una guida agli archivi, pubblici e privati, della Provincia di Massa Carrara e in generale un luogo di consigli e scambio sulla ricerca storica locale, sulla didattica della storia, sulla formazione archivistica, sui luoghi archivistici del web.

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Operazione della polizia che da tempo teneva sotto controllo spacciatore. Nella sua auto la droga era divisa in dosi e nascosta
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Cronaca

Attualità

Cronaca