Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:21 METEO:MASSA CARRARA10°  QuiNews.net
Qui News massacarrara, Cronaca, Sport, Notizie Locali massacarrara
martedì 25 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
«Stupido figlio di p...», la gaffe di Biden che insulta un giornalista a microfono acceso

Lavoro lunedì 06 luglio 2015 ore 14:23

Lavoratori del marmo in corteo

Sciopero di 24 ore per i lavoratori di segherie, laboratori e cavatori. In piazza per il rinnovo del contratto integrativo. Domani blocco strada Marmi



MASSA CARRARA — "Io sono Donatello", "Io sono Michelangelo" e "Io sono Bernini". Con questi cartelli i 400 lavoratori del marmo della provincia di Massa Carrara hanno sfilato dalla sede di Assindustria fino al Municipio dove i sindacati rappresentati delle categorie hanno ribadito che le richieste dei lavoratori sono sostenibili alla luce dei superfatturati delle aziende del settore. Questo è il quarto sciopero dopo quelli del 18 maggio e del 1 e 5 giugno scorso. I sindacati Filca Cisl, Fillea Cgil, Cobas marmi, Feneal UIL chiedono con forza ad Assoindustria l'aumento di 15 euro dell'indennità di presenza giornaliera (adesso 4,50 euro). Gli industriali avevano proposto un aumneto di 2 euro e da qui la rottura del tavolo di trattativa e il braccio di ferro tra i sindacati e Assoindustria.

Il 7 luglio sarà di nuovo sciopero con il blocco della strada dei marmi.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
​I nuovi contagiati dal coronavirus nella provincia sono 159, in flessione rispetto a ieri. Positivi sono emersi anche nei Comuni della Lunigiana
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Chi mette al centro la persona

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità