Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:30 METEO:MASSA CARRARA21°23°  QuiNews.net
Qui News massacarrara, Cronaca, Sport, Notizie Locali massacarrara
venerdì 17 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Galatasaray-Lazio, la clamorosa papera di Strakosha: l'autogol regala la vittoria ai turchi

Spettacoli giovedì 30 aprile 2015 ore 16:34

Musei in musica e note di primavera

Due spettacoli del sistema museale "Terre dei Malaspina e delle statue stele". Il 1 maggio 2015 Equi Terme e il 3 maggio 2015 Castello Malaspina Massa



LUNIGIANA — Il progetto Musei in Musica – Note di primavera, realizzato dal sistema museale della Provincia di Massa-Carrara “Terre dei Malaspina e delle Statue Stele”, apre la stagione primaverile con due spettacoli venerdì 1 maggio 2015 presso le Grotte di Equi Terme e domenica 3 maggio presso il Castello Malaspina di Massa.

Il progetto è realizzato grazie alla collaborazione di Regione Toscana, Provincia di Massa-Carrara, Comune di Fivizzano, Comune di Massa, Art’in associazione culturale, Primavera Jazz Massa, Associazione musicale la Croma.

Le Grotte di Equi Terme venerdì 1 maggio ospiteranno “Convivio” un concerto-spettacolo, per la regia di Romano Usai e prodotto da Art’In: tra musica e parole, note e notazioni, pensieri e immagini, un simposio culturale dove il fluire del tempo è scandito da musica jazz, storie, racconti e divagazioni tematiche sul primo maggio. Un percorso armonico tra musica, film, letteratura, storia, cibo e vino, concorre sinergicamente a marcare l’intimo legame tra la cultura e l’essenza del “momento conviviale".

Gli artisti impegnati nella performance saranno: Gianni Coscia alla fisarmonica, Max De Aloe all’armonica a bocca e fisarmonica, Manuela Loddo e Romano Usai voci recitanti. Gianni Coscia e Max De Aloe rappresentano un duo d'eccellenza del panorama jazzistico nazionale, che sa trovare una chiave interpretativa capace di esaltare indimenticabili temi classici, tra Duke Ellington e Billie Holiday, Gorni Kramer e Gardel e altri grandi maestri, senza tralasciare le proprie originali singole composizioni.

Lo spettacolo avrà inizio alle ore 21.00.

Il castello Malaspina di Massa domenica 3 maggio ospiterà, invece, “Racconti da celluloide” una produzione Art'In – PuntodiVistaFilmFestival. Lo spettacolo, per la regia di Romano Usai, vede esibirsi, nuovamente, Gianni Coscia alla fisarmonica, Max De Aloe all’ armonica a bocca e fisarmonica, con Manuela Loddo alla recitazione e al canto. “Racconti da celluloide” è un viaggio nell’avventura cinematografica attraverso un ritmico percorso, dagli accenti sincopati, tra divagazioni musicali, sceneggiature, citazioni e digressioni cinematografiche; Il cinema raccontato attraverso brani musicali di indimenticabili colonne sonore, frasi e monologhi di memorabili sceneggiature,, doppiaggi in diretta che ci ricordano alcuni dei “momenti “ storici della cultura cinematografica mondiale.

Lo spettacolo avrà inizio alle ore 18.00

Entrambe le iniziative sono a ingresso gratuito. Per chi fosse interessato è possibile, su prenotazione, gustare un’apericena al costo di 9,00 euro a persona.

L’apericena del 1 maggio, realizzato da Legambiente, si terrà prima dello spettacolo e per prenotare è necessario telefonare al 338.5814482.

L’apericena del 3 maggio, invece,curato dall’Associazione Strada del vino dei Colli di Candia e Lunigiana, si terrà al termine dello spettacolo. Per le prenotazioni telefonare al 05858.816686 - 327.0755390.

In occasione dell’iniziativa del 3 maggio al Castello Malaspina di Massa l’Istituto Valorizzazione castelli propone per i bambini e le bambine, in orario di spettacolo, un laboratorio ispirato al cinema.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La protezione civile ha esteso l'allerta meteo. Codice giallo per temporali fino alle 20 di domani sulla provincia Apuana
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità