Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:15 METEO:MASSA CARRARA23°28°  QuiNews.net
Qui News massacarrara, Cronaca, Sport, Notizie Locali massacarrara
sabato 13 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Campi Flegrei, le immagini dei satelliti mostrano la «possibile» causa dei terremoti
Campi Flegrei, le immagini dei satelliti mostrano la «possibile» causa dei terremoti

Attualità mercoledì 29 marzo 2023 ore 17:00

Dialisi garantita nelle località toscane di villeggiatura

Si chiama "Dialisi in vacanza" il progetto confermato per l'estate 2023 dalla Regione Toscana e dedicato a fornire servizio dialisi in villeggiatura



FIRENZE — La Regione Toscana ha confermato il progetto “Dialisi in vacanza” che permette di usufruire delle cure mediche nelle località di villeggiature toscane. Si tratta di un’opportunità rivolta non solo ai toscani ma anche ai cittadini che vivono in altre regioni o stranieri.

In tutta la Toscana le persone affette da insufficienza renale cronica sono il 3-4 per cento della popolazione. Di questa percentuale, i pazienti che effettuano la dialisi sono circa il 13 per cento: sette cittadini ogni mille residenti. Un dato in crescita.

Da più di venti anni la Regione incentiva le aziende sanitarie ad organizzare progetti mirati: tutte esperienze che hanno dato risultati positivi. Per il 2023 metterà a disposizione 160 mila euro. È previsto un contributo di 25,82 euro per ogni prestazione dispensata ai non residenti. I trattamenti goduti da italiani che abitano in altre regioni o da stranieri saranno rimborsati dalle rispettive Asl o nazioni.

Nel 2019, prima della pandemia e tra gli anni con la maggiore richiesta, hanno usufruito del servizio “Dialisi in vacanza” circa 800 persone per seimila trattamenti complessivi. L’anno scorso sono stati cinquencento per tremila trattamenti straordinari: una flessione figlia ancora del Covid-19. 

Il servizio, che è essenzialmente estivo, coinvolge soprattutto le aziende sanitarie della costa, con le località marittime di Massa Carrara, Viareggio, Livorno, Grosseto e l’Azienda ospedaliera pisana.

“Nonostante nel tempo le cure si siano evolute cure, la dialisi rimane una trattamento continuo e per i pazienti che devono sottoporvisi ci sono oggettive difficoltà a volte nel reperire centri dialisi vicino ai luoghi di villeggiatura – spiega l’assessore al diritto alla salute Simone Bezzini - E’ giusto invece che a tutti i cittadini siano garantiti gli stessi servizi e che chi è in dialisi possa scegliere quando e dove andare in vacanza, con la possibilità di poter dare continuità alle sedute”. “Tuteliamo insieme il loro diritto alla salute ma anche la possibilità di viaggiare - prosegue -. E siccome il servizio non si rivolge solo ai toscani ma anche a chi vive altrove in Italia o all’estero, l’iniziativa diventa anche un incentivo ad organizzare un viaggio nella nostra regione e dunque un aiuto, indiretto, ad un pezzo della nostra economia”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'ordinanza firmata dal presidente della Regione Eugenio Giani vieta il lavoro nei campi e sotto il sole, nelle ore più calde dei giorni a rischio
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità