Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:15 METEO:MASSA CARRARA17°19°  QuiNews.net
Qui News massacarrara, Cronaca, Sport, Notizie Locali massacarrara
martedì 21 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Aspettiamoci una sorpresa alle Europee: sarà un grande vincitore o un grande sconfitto?

Attualità giovedì 15 dicembre 2022 ore 18:55

Influenza e bronchioliti saturano il Meyer, stop ai ricoveri

meyer

Ingressi programmati sospesi per via dell'affluenza record nei reparti dovuta all'alto numero di piccoli pazienti in arrivo da tutta la Toscana



FIRENZE — Stop ai ricoveri programmati nell'ospedale pediatrico Meyer di Firenze dove i reparti sono in affanno con posti letto saturi nel reparto di rianimazione. L'ospedale è preso d'assalto in questi giorni da piccoli e piccolissimi pazienti in arrivo da tutta la Toscana e affetti da virus sinciziale, influenza e, anche se in misura molto ridotta, Covid. 

A dare notizia della decisione tracciando un quadro della situazione definita impegnativa è lo stesso Meyer, che imputa il tutto esaurito alla combinazione tra il virus sinciziale, responsabile di bronchioliti molto aggressive nei piccoli, e l’influenza, che quest’anno è arrivata in anticipo. 

E quindi il provvedimento: "Per fronteggiare la situazione di emergenza, la direzione sanitaria ha deciso di sospendere in via temporanea i ricoveri programmati. Proseguono invece le visite ambulatoriali e la day surgery. Nei prossimi giorni saranno quindi inevitabili i disagi per le attività non urgenti che saranno rimandate. L’impegno del Meyer è quello di ripristinare e recuperare l'attività ordinaria non appena ce ne saranno le condizioni". 

Viaggio nei reparti saturi

“Al momento – spiega il professor Zaccaria Ricci, primario dell’anestesia e rianimazione del Meyer – abbiamo 7 bambini che hanno richiesto intubazione e ventilazione meccanica invasiva e altrettanti che necessitano di un supporto respiratorio non invasivo”. 

Si tratta di pazienti che arrivano da tutti gli ospedali della Toscana e che sono molto piccoli: la maggior parte ha pochi mesi o comunque non più di un anno. “Presentano tutti una insufficienza respiratoria – continua lo specialista – provocata dalla presenza del virus respiratorio sinciziale che, in alcuni casi, si associa con l’influenza”.

La situazione non è facile neppure al Pronto soccorso dove gli accessi, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, sono aumentati del 30%: nei primi 15 giorni di dicembre del 2021 c’erano stati 1.500 accessi, mentre nel 2022 sono stati 2.000. Ma il trend in aumento, a ben guardare, riguarda tutto l’anno: le famiglie che si sono rivolte al pronto soccorso del pediatrico fiorentino, nel 2021, sono state 33.200, mentre a fine anno si stima che il numero dei pazienti assistiti salirà a quasi 40mila. 

“In questi giorni – spiega Stefano Masi, responsabile del pronto soccorso – stiamo vedendo davvero moltissimi casi di influenza: nella maggior parte dei casi si tratta per fortuna di codici minori, ma non mancano i bambini, magari più piccoli, che necessitano di ossigeno ad alti flussi. Quest’anno l’influenza si è presentata in anticipo e ha una forma più aggressiva: febbre e sintomi durano più a lungo del consueto e questo finisce per spaventare molti genitori”. Il picco di affluenza si registra soprattutto durante il fine settimana, con punte di 180-200 accessi giornalieri.

Sotto stress anche il reparto di Pediatria, che negli ultimi giorni, per fronteggiare l’assalto, ha dovuto raddoppiare i posti letto a disposizione: “Stiamo pagando lo scotto del fatto che negli ultimi due anni – spiega Massimo Resti, che dirige la Pediatria del pediatrico fiorentino – la circolazione del virus influenzale è stata praticamente inesistente e la popolazione dei bambini, che non ha mai incontrato questo virus, è particolarmente suscettibile". 

"Inoltre - osserva - l’anticipo dell’arrivo dell’influenza non ha permesso di procedere in modo massiccio con la campagna vaccinale. Quindi ci troviamo a fronteggiare numeri davvero importanti. Per fortuna nella stragrande maggioranza dei bambini non provoca gravi conseguenze e le complicazioni sono rare”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Sono in arrivo in tutta la Toscana fenomeni anche di forte intensità. L'allerta meteo riguarda anche il rischio idrogeologico. Ecco i dettagli
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca