Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:30 METEO:MASSA CARRARA20°28°  QuiNews.net
Qui News massacarrara, Cronaca, Sport, Notizie Locali massacarrara
mercoledì 19 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Corea del Nord: ritorno al 1950? Putin consacra la “monarchia rossa”

Cronaca mercoledì 28 novembre 2018 ore 17:12

Certificati in cambio di favori, pompiere nei guai

Un vigile del fuoco è stato arrestato dai carabinieri. Avrebbe rilasciato certificati antincendio in cambio di favori. Indagati cinque imprenditori



MASSA — Un vigile del fuoco è stato arrestato e portato agli arresti domiciliari dai carabinieri perché accusato di aver rilasciato certificati antincendio in cambio di favori. In un caso il favore sarebbe stato l'assunzione di un familiare nella ditta ispezionata. 

L'uomo è un funzionario, già in servizio nel comando di Massa Carrara. L'indagine dei carabinieri, denominata Fire, è stata coordinata dalla procura di Massa. Ci sono anche cinque imprenditori accusati di aver corrotto il funzionario

Concussione, corruzione, falsità materiale, falsità ideologica, abuso d''ufficio, rimozione od omissione dolosa di cautele contro infortuni sul lavoro i reati per i quali sta indagando la magistratura. 

I fatti sarebbero avvenuti tra marzo 2013 e marzo 2017. 

Il vigile del fuoco, che era funzionario istruttore incaricato del rilascio del Certificato prevenzione incendi avrebbe rilasciato questo documento in assenza dei requisiti necessari a favore di "importanti attività industriali".

I carabinieri hanno anche aggiunto che in talune attività si sarebbero verificati gravi episodi con un concreto pericolo, sia per la sicurezza e salute degli operai, sia per quella dei cittadini che vi abitano vicino. In particolare, il 31 luglio 2016, si è verificato un incendio del deposito per il trattamento dei rifiuti in una azienda di Aulla. Un altro caso riguarda invece "importanti inadempienze, anche strutturali, che hanno palesato un concreto rischio per la sicurezza pubblica tanto da imporre ad esempio il sequestro delle stesse attività al fine di garantire l'incolumità degli utenti, come avvenuto il 27 novembre 2017 per il Teatro Guglielmi di Massa".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Le organizzazioni criminali italiane e straniere si fanno largo infiltrandosi nell'economia legale. Presentata la Relazione semestrale della Dia
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Erica Fiumalbi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità