Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:28 METEO:MASSA CARRARA17°23°  QuiNews.net
Qui News massacarrara, Cronaca, Sport, Notizie Locali massacarrara
lunedì 20 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Pallavolo maschile, l'Italia è campione d'Europa: il punto decisivo e l'esultanza

Attualità martedì 24 febbraio 2015 ore 17:06

Petizione on line "Per salvare le Apuane"

In poche ore centinaia di email sono state inviate al governatore Rossi da comitati e associazioni ambientaliste per salvare il piano del paesaggio



FIRENZE — Sullo stesso argomento ha convocato una conferenza stampa per giovedì prossimo a Firenze il presidente nazionale di Italia Nostra Marco Parini.

Questo il testo delle petizione on line, disponibile sul sito secure.avaaz.org:

"Il Piano Paesaggistico della Regione Toscana era arrivato ad un punto di compromesso tra gli industriali del marmo, i cittadini, le associazioni ambientaliste e tutti gli attori coinvolti. Ad oggi il PD ha presentato un maxyemendamento che di fatto stravolge completamente il Piano Paesaggistico. Un colpo di spugna che toglie tutte le tutele per il paesaggio dalle Alpi Apuane, devastate dall'escavazione del marmo, fino alle spiagge. Un colpo basso della politica, una prepotenza che ci impone di schierarci per la salvezza di questa importante legge per il governo del territorio e la salvaguardia di una regione unica come la Toscana. Ci appelliamo al Consiglio regionale, alla giunta e al Presidente Rossi che facciano un dietro front e si approvi il piano così come era prima del maxiemendamento,
Salviamo dalla distruzione le Alpi Apuane!"

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Ecco le opportunità proposte dai Centri Impiego di Massa Carrara e provincia, lavori a tempo indeterminato e determinato ed apprendistato
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS