comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
MASSA CARRARA
Oggi 24°28° 
Domani 24°28° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News massacarrara, Cronaca, Sport, Notizie Locali massacarrara
venerdì 14 agosto 2020
corriere tv
Salvini: «Se quello che si dice dei verbali Cts fosse vero, Conte andrebbe arrestato»

Attualità mercoledì 01 luglio 2020 ore 12:36

Ponte crollato, per l'Anas è stata una paleo-frana

E' questo l'esito dell'indagine interna avviata dall'Anas sul viadotto collassato lungo la statale 62: "Una paleo-frana si realizza in decenni"



AULLA — Prosegue l'inchiesta della procura per chiarire le cause e le eventuali responsabilità del drammatico collasso del viadotto sul fiume Magra avvenuto l'8 Aprile scorso. Nel frattempo l'Anas, che circa un anno prima aveva preso in carico la manutenzione dell'infrastruttura dalla Provincia, ha concluso l'indagine interna avviata a suo tempo. E il risultato individua le cause del crollo in una paleo-frana che con il passare degli anni avrebbe generato un progressivo movimento di spinta sul lato Caprigliola del ponte, alla confluenza con la statale 62. Uno stato di sollecitazione che si è protratto per decenni fino a generare l'improvviso disastro che solo per un caso fortuito non ha provocato vittime.

"La magistratura sta facendo le sue indagini e sarà lei a definire le responsabilità - ha spiegato l'amministratore delegato di Anas, Massimo Simonini in un'audizione al Senato - Una paleo-frana non si realizza in un giorno ma in decenni e noi abbiamo ricevuto il ponte un anno prima del crollo dalla Provincia".



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità