Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:20 METEO:MASSA CARRARA13°  QuiNews.net
Qui News massacarrara, Cronaca, Sport, Notizie Locali massacarrara
sabato 03 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
A Bakhmut, con i soldati ucraini sotto l'attacco dei miliziani russi della Wagner

Attualità sabato 01 ottobre 2022 ore 18:25

Rifiuti, nuovi impianti toscani nella lista Pnrr

La graduatoria provvisoria per l'assegnazione dei finanziamenti europei contiene i progetti che interessano Massa Carrara, Porto Azzurro e Cecina



ROMA — La graduatoria provvisoria per l'assegnazione dei finanziamenti europei Pnrr ai progetti di impianti industriali da modernizzare nel ciclo integrato dei rifiuti urbani annovera anche tre progetti toscani.

L'autorità di Ambito Territoriale Ottimale Toscana Costa, in qualità di soggetto proponente, e Retiambiente, in qualità di soggetto delegato da Ato alla predisposizione dei progetti, hanno espresso "grande soddisfazione" per la classificazione dei progetti presentati dal territorio ed inseriti nella graduatoria nazionale provvisoria.

In particolare, il progetto per la costruzione di un nuovo biodigestore anaerobico nel territorio di Massa-Carrara, che risulta essere venticinquesimo a livello nazionale e quinto tra i progetti delle regioni del Nord Italia, costituisce "motivo di soddisfazione per importanza strategica" nel trattamento dei rifiuto biodegradabili da cui estrarre metano naturale.

Il progetto per l'ammodernamento dell'impianto di Buraccio, nel Comune di Porto Azzurro, nell'Isola d'Elba ha ottenuto 67 punti e l'impianto di trattamento per il recupero nel Comune di Cecina 63 punti. 

Ato e Retiambiente auspicano che la graduatoria provvisoria "divenga rapidamente in definitiva e che i finanziamenti siano liberati quanto prima in modo da dare concretezza alle progettazioni considerate meritevoli".

Secondo presidente di Retiambiente Daniele Fortini "E' un eccellente risultato. Irraggiungibile, se non ci fosse stato il gestore unico Retiambiente a fare da coordinamento e supporto tecnico progettuale per l'Autorità di Ambito. I progetti sono frutto della collaborazione tecnica dei professionisti del nostro gruppo, sia delle Società Operative Locali, che della Capogruppo, con il coordinamento dell'ingegnere Paolo Ghezzi. Ora auspichiamo di poter metterci all'opera rapidamente per realizzare davvero i progetti, migliorare l'efficienza del ciclo dei rifiuti del nostro territorio, adoperandoci per generare quanti più risparmi possibili per l'ambiente e per le nostre comunità".

"Quest'ottimo risultato è stato possibile perché avevamo già a disposizione un parco progetti di elevata qualità, elaborati dal gestore unico e dall'Autorità d'Ambito, a prescindere dai bandi del Pnrr. Questo ci ha permesso di rispondere tempestivamente a quanto richiesto dai bandi e di ottenere così questi risultati. Sottolineo lo spirito di squadra tra Autorità di Ambito e gestore, ringraziando anche l'ingegner Elio Altese di Ato, per il contributo professionale apportato" ha concluso il direttore generale di Ato Toscana Costa, Alessandro Mazzei. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nelle ultime 24 ore si è attestato a 94,9% il tasso di positività sulle nuove diagnosi rilevate sottoponendo a test 2.156 casi sospetti
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Don Andrea Pio Cristiani

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità