Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:50 METEO:MASSA CARRARA11°13°  QuiNews.net
Qui News massacarrara, Cronaca, Sport, Notizie Locali massacarrara
venerdì 23 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Sorprende i ladri nel suo bar: la reazione disperata della negoziante che protegge l’incasso

Attualità martedì 21 novembre 2023 ore 21:25

Banche addio, 46mila toscani senza sportelli

L'assenza del servizio in diversi comuni coinvolge anche 2.800 imprese. Nel 2023 la desertificazione bancaria è cresciuta del 2,7% sul 2022



TOSCANA — Ci sono i servizi online, ma non per tutti è così semplice utilizzarli. E così la situazione si complica, perché in Toscana 46 mila persone e 2.800 imprese vivono in comuni che non hanno sportelli bancari, mentre 98 mila persone e 6.700 imprese in comuni che ne hanno soltanto uno. E' questa la situazione che emerge dall’annuale Osservatorio sulla desertificazione bancaria della fondazione First-Cisl, aggiornato al 30 Settembre 2023.

Entrando nel dettaglio, viene fuori che nei primi nove mesi del 2023 si conferma la tendenza delle banche italiane a diminuire la loro presenza sul territorio: la Toscana registra un –2,7% rispetto a Dicembre 2022, leggermente inferiore al decremento avvenuto in Italia pari al -3%. 

La desertificazione ha avuto un’accelerazione negli ultimi anni: il 75% delle persone e il 70% delle imprese toscane che non hanno uno sportello nel proprio comune hanno perso l’ultimo dal 2015 in poi. Oggi il 9,5% dei comuni toscani non ha sportelli bancari sul proprio territorio e la situazione potrebbe peggiorare rapidamente, visto che il 16,8% ne ha soltanto uno.

“Bisogna porre la massima attenzione al fenomeno della desertificazione bancaria – commenta il segretario della First-Cisl Toscana, Stefano Bellandi -; con lungimiranza la Regione Toscana sottoscrisse insieme a Cgil, Cisl, Uil e alle rispettive Federazioni bancarie, nel Luglio 2016, un protocollo per la costituzione di un osservatorio permanente, aperto ad Anci, Abi, Federazione delle Bcc, Banca d’Italia e a tutte le articolazioni della rappresentanza sociale. Oggi sarebbe quanto mai opportuno rilanciare quel tavolo.”

Secondo i dati della First, la Toscana ha in media 43 sportelli ogni 100 mila abitanti, ottava dietro Trento e Bolzano, Val d’Aosta, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Marche e Veneto, inoltre la regione non è tra le migliori per quanto riguarda l’utilizzo dell’internet banking: decima, dietro a tutto il Nord e alle Marche.

Nella classifica delle province più ‘desertificate’ (cioè con più comuni senza sportelli), la situazione peggiore è quella di Lucca, al 51° posto in Italia su 107 province, seguita da Arezzo (40° posto) e Prato (30°). La situazione migliore è quella di Pisa e Grosseto, entrambe al primo posto tra le meno desertificate d’Italia.

Tra i comuni toscani senza sportelli, i più popolosi sono Capraia e Limite (7.881 abitanti, nel Fiorentino), Capolona (Ar) e Montecarlo (Lu). Tra quelli con uno sportello solo, Pelago (7.760 abitanti, in provincia di Firenze), Uzzano (Pt) e Buti (Pi). Da segnalare però situazioni particolari, con zone completamente sguarnite, come i comuni limitrofi di Castiglione di Garfagnana, San Romano in Garfagnana e Villa Collemandina, in provincia di Lucca, tutti privi di sportello.

“Il governo – termina il segretario generale nazionale First-Cisl, Riccardo Colombani - ha inserito nella manovra una norma, tra le misure in favore dei piccoli comuni, che introduce la possibilità di prelevare contanti attraverso i Pos degli esercizi commerciali. Diciamo con chiarezza che non ci sembra la strada giusta.”


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Incidente sul lavoro in una ditta di Carrara. L'uomo è stato soccorso dal personale sanitario e trasportato in codice rosso all'ospedale di Cisanello
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità