Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:00 METEO:MASSA CARRARA16°19°  QuiNews.net
Qui News massacarrara, Cronaca, Sport, Notizie Locali massacarrara
mercoledì 22 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Bagarre in Senato sul Premierato, l'opposizione sventola la Costituzione

Attualità domenica 09 luglio 2023 ore 18:45

Salasso spesa, sborsati 480 milioni di euro in più in 5 mesi

carrello della spesa

Nei primi mesi del 2023 ogni famiglia toscana ha speso 290 euro più dell'anno scorso, comprando il 4,7% di cibo in meno. A Grosseto rincari al top



TOSCANA — Spesa più cara e carrello più vuoto: è l'effetto dell'inflazione in Toscana, con Grosseto al top per portata dei rincari e famiglie che in media sul territorio regionale nei primi 5 mesi del 2023 hanno speso 290 euro in più ciascuna e 480 milioni di euro in tutto per portare il piatto in tavola, tagliando però del 4,7% le quantità di prodotti alimentari acquistati a causa dei rincari. 

E se Grosseto è la provincia toscana in cui il peso dell’inflazione ha inciso di più sulle tasche dei nuclei familiari (355 euro in più), Siena segue però a ruota (350 euro) e Livorno dista poco (332 euro). Sopra i 300 euro ci sono anche Massa-Carrara e Pisa. È quanto emerge dall’analisi Coldiretti Toscana su dati Istat relativi al commercio al dettaglio a Maggio, che nei primi 5 mesi del 2023 fa registrare un aumento del 7,3% della spesa alimentare con un taglio degli acquisti in quantità del 4,7%. 

A condizionare lo scenario economico si è inserito anche l’andamento del meteo pazzo: gli eventi estremi, tra siccità e maltempo, hanno colpito duramente le coltivazioni in campo riducendone la disponibilità.

Considerando l’incremento medio dei prezzi dei generi alimentari e delle bevande analcoliche da Gennaio a Maggio dell’anno in corso, i nuclei familiari della Toscana hanno dovuto sborsare complessivamente quasi 480 milioni di euro in più per mettere nel carrello pane, pasta, frutta, verdura, acqua e gli altri beni di prima necessità. 

Il tutto in un contesto in cui una famiglia toscana su 10 arriva con grande difficoltà alla fine del mese mentre quasi 5 su 10 ritengono che la propria situazione economica sia peggiorata nel 2022, secondo l’ultimo rapporto sulla povertà regionale.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Mare e monti, capitali estere ma anche borghi con collegamenti misti ferro e gomma: tutte le novità, iniziative anche per cani e gatti
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità