Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:13 METEO:MASSA CARRARA15°19°  QuiNews.net
Qui News massacarrara, Cronaca, Sport, Notizie Locali massacarrara
martedì 19 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Scontri a Roma e assalto alla Cgil, Lamorgese contestata alla Camera

Attualità giovedì 19 gennaio 2017 ore 14:20

Doppia presentazione del libro di Chiara Bottici

“Per tre miti, forse quattro. Romanzo di romanzi” verrà presentato sabato 21 gennaio alla biblioteca di Carrara e lunedì 23 alla Mondadori di Massa



CARRARA — Nell'ambito della rassegna "Scrittori e scrittrici in Carrara" presso la Sala Gestri della Biblioteca Civica, in piazza Gramsci, sabato 21 gennaio alle ore 17,30, verrà presentato il romanzo di Chiara Bottici “Per tre miti forse quattro”.

Dopo l’introduzione dell’Assessore alla Cultura Giovanna Bernardini e l’intervento dell’autrice, Simona Bardi volontaria dei Lettori ad Alta voce proporrà alcuni brani del libro.

Il libro edito da Manni, ripercorre in chiave moderna alcuni intrecci narrativi fondanti della nostra cultura. Il racconto è fortemente evocativo e costruito in maniera sapiente: in esso voci narranti e protagoniste, Sherazade, Arianna ed Europa traghettano il lettore verso una città nuova, abitata da sole donne che si riuniscono per liberarsi dai propri miti grazie al racconto, ma è la città stessa a rivelarsi fragile leggenda, preparando così il passaggio a una metamorfosi finale tutta a sorpresa.

Il libro verrà inoltre presentato alla Mondadori di Massa lunedì 23 gennaio alle ore 17 e 30.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Operazione della polizia che da tempo teneva sotto controllo spacciatore. Nella sua auto la droga era divisa in dosi e nascosta
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

CORONAVIRUS