Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:55 METEO:MASSA CARRARA21°28°  QuiNews.net
Qui News massacarrara, Cronaca, Sport, Notizie Locali massacarrara
mercoledì 23 giugno 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Ddl Zan-Vaticano, Draghi: «Questo è uno Stato laico, non uno Stato confessionale»

Attualità mercoledì 07 settembre 2016 ore 12:58

La città ricorda la lotta di liberazione

La cerimonia, promossa dall’Amministrazione comunale, con il patrocinio della Provincia, è in programma giovedì 8 settembre, in località Foce



CARRARA — La commemorazione del 73° Anniversario dell’inizio della Lotta di Liberazione a Carrara inizierà alle ore 10.00.

Nella circostanza saranno resi gli onori ai Gonfaloni della Provincia e del Comune: verrà, quindi, data lettura delle motivazioni del conferimento alla Provincia della Medaglia d’oro al Valor Militare e al Comune della Medaglia d’oro al Merito Civile.

Di seguito verrà deposta una corona davanti al cippo dedicato ai caduti della Lotta di Liberazione.

All’iniziativa interverranno l’Assessore del Comune di Carrara Giuseppina Andreazzoli e Alfredo Dell’Amico, Vice Presidente dell’Associazione Nazionale Alpini, Sezione Alpi Apuane.

In questa occasione sarà particolarmente significativa la presenza dei familiari del Tenente degli Alpini Giovanni Montolli, uno dei primi caduti della Resistenza Apuana.

Le forze armate italiane, assieme ai gruppi antifascisti e con il sostegno della popolazione, in quelle giornate del 1943 si ritrovarono per iniziare il cammino che porterà alla faticosa ricostruzione di una nuova identità nazionale democratica, dopo le terribili azioni compiute dall’occupazione tedesca. Uomini e donne misero a rischio la propria vita per riaffermare la democrazia e far sì che la terra apuana potesse ritrovare la speranza per un nuovo futuro di libertà e di pace.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I vicini hanno sentito piangere il bimbo più grande dalla finestra al secondo piano e hanno dato l'allarme ai carabinieri. La madre è stata denunciata
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Salvatore Calleri

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità