Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:16 METEO:MASSA CARRARA17°23°  QuiNews.net
Qui News massacarrara, Cronaca, Sport, Notizie Locali massacarrara
mercoledì 22 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Canarie, la lava continua ad avanzare a La Palma: ecco come distrugge una piscina

Cronaca martedì 11 maggio 2021 ore 11:00

Latitante con la droga nella casa vista mare

carabinieri

Aveva ottenuto i domiciliari dopo una condanna a tre anni, quindi aveva fatto perdere le sue tracce nel 2019. Ora è stato acciuffato



CARRARA — Latitante con la droga nella casa vista mare a Marina di Carrara. A scovare l'uomo di 25 anni che aveva fatto perdere le sue tracce nell'estate 2019 dopo una condanna a tre anni da scontare ai domiciliari per reati legati agli stupefacenti sono stati i carabinieri di Carrara al comando del maggiore Cristiano Marella.

Lui viveva in un appartamento a due passi dal mare, ma su di lui era pendente un ordine di cattura a seguito di una condanna a quasi tre anni di carcere per varie questioni di droga legate al possesso di significative partite di cocaina e hashish che in passato gli erano state sequestrate dai militari dell'Arma, prima in Versilia e poi nella zona di Follonica, località dove evidentemente aveva messo in piedi dei traffici illeciti. Aveva approfittato della concessione dei domiciliari in provincia di Pisa per rendersi uccel di bosco. Nella sua abitazione i carabinieri hanno trovato anche un etto di hashish e materiale per lo spaccio.

La sua latitanza si è conclusa lunedì notte a Marina di Carrara, quando si è imbattuto in una pattuglia del Nucleo Radiomobile che stava effettuando dei controlli lungo il litorale. Quando il capo equipaggio ha intimato l'alt, lui ha di nuovo tentato la fuga scappando a tutto gas. Ne è nato un inseguimento a forte velocità lungo il litorale verso Massa, che si è concluso in fondo a viale da Verrazzano, dove termina la strada e ha inizio la scogliera. 

Non potendo più proseguire, il fuggitivo ha abbandonato l'auto con a bordo la sua convivente e si è diretto di corsa verso il mare, tallonato da un carabiniere che lo ha inseguito fin sopra gli scogli, dove alla fine il giovane è stato catturato. Sulla sua auto sono saltate poi fuori alcune dosi di hashish. A quel punto, dopo aver individuato il covo del latitante, vale a dire un appartamento con vista panoramica sul mare poco distante dal luogo dove è stato catturato, è scattata una seconda perquisizione. 

Gli investigatori del Nucleo Operativo entrati in azione nel cuore della notte per passare al setaccio l'abitazione hanno trovato dietro il televisore una tavoletta di hashish, insieme a due bilancini di precisione e materiale per il confezionamento delle dosi. Al termine dell'operazione è stato sequestrato complessivamente quasi un etto di hashish.

Il giovane, oltre a dover scontare quasi tre anni di carcere per la condanna che era rimasta in sospeso per lo stato di latitanza, è stato anche dichiarato in arresto per detenzione illecita di stupefacenti, mentre la donna di 37 anni che era con lui, e che aveva precedenti penali, è stata ritenuta sua complice e quindi denunciata in stato di libertà. Lui invece è stato portato in carcere.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Traffico interrotto per lavori per tre giorni a cominciare da domani in orario diurno, dalle 9 alle 18, per risanare il piano viabile
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Riccardo Ferrucci

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità