Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:10 METEO:MASSA CARRARA10°12°  QuiNews.net
Qui News massacarrara, Cronaca, Sport, Notizie Locali massacarrara
sabato 24 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Cina, il ghiaccio sulle strade provoca un maxi-tamponamento con oltre 100 veicoli a Suzhou

Attualità lunedì 29 giugno 2015 ore 17:36

Forza Italia dice no alle preghiere islamiche

Proteste del consigliere di Fi Benedetti contro l'apertura di una stanza nel nuovo ospedale di Massa per preghiere islamiche



MASSA — Verrà consegnato a fine 2015 il nuovo ospedale di Massa e come altri nosocomi della Toscana, ha al suo interno una stanza dedicata alla preghiera islamica. Questo ha sollevato le proteste di un consigliere comunale di Forza Italia. 

"Nessuno impedisce l'assistenza sanitaria a persone di religione islamica - afferma il consigliere di Forza Italia Stefano Benedetti - ma che dobbiamo farci carico a spese nostre di costruire una moschea all'interno di una struttura pubblica sanitaria, non è assolutamente accettabile". Benedetti ricorda anche che "la moschea del nuovo ospedale di Lucca è già stata chiusa per motivi di ordine pubblico" e che inoltre "l'attuale cappellano dell'ospedale di Massa, che ha sempre abitato in un appartamento del vecchio ospedale, sarà costretto a cercarsi una residenza presso una qualche parrocchia, mentre i musulmani potranno disporre di un luogo di culto molto elegante per pregare nel parquet". 

Benedetti chiede che il cappellano di Massa trovi ospitalità all'interno della nuova struttura e che l'azienda sanitaria con la regione rinunci all'apertura della moschea interna all'ospedale.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno