Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:30 METEO:MASSA CARRARA17°21°  QuiNews.net
Qui News massacarrara, Cronaca, Sport, Notizie Locali massacarrara
giovedì 13 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Rocco Hunt fa visita agli Azzurri in Germania per Euro 2024 e canta nello spogliatoio:

Attualità martedì 09 giugno 2015 ore 17:49

Iniziati i lavori per Capannelle e Corsanico

Massa e Montignoso, sono in corso i cantieri del Consorzio, finanziati per 800mila euro dall’Unione europea, per la sistemazione di frane e viabilità



MASSA CARRARA — Gli interventi riguardano le località Capannelle e Corsanico Coi soldi dell’Unione europea, intercettati dal Consorzio di Bonifica 1 Toscana Nord sulla linea di finanziamento del Piano di sviluppo rurale, diventa più sicuro, dal punto di vista idraulico, il territorio di Massa e Montignoso. 

Sono infatti in corso in queste settimane gli interventi per le messa in sicurezza del versante a monte della strada provinciale 5 della Bassa Tambura, in località Capannelle a Massa e per il ripristino di parte del versante del canale del Biscio, in località Corsanico a Montignoso. I due cantieri, per un investimento complessivo di oltre 800mila euro, sono stati adesso oggetto di un sopralluogo da parte dei tecnici dell’Ente consortile, al quale ha partecipato anche il vicepresidente del Consorzio Enrico Bertelli.

“Grazie all’Unione europea arrivano sul territorio risorse aggiuntive – spiegano il presidente del Consorzio Ismaele Ridolfi e il vicepresidente Enrico Bertelli - con le quali possiamo realizzare adesso questi due importanti cantieri, che vanno a contribuire a risolvere annose criticità, ben conosciute dai cittadini”.

A Massa, in località Capannelle, il cantiere si sta adoperando per la riduzione del rischio incombente su un tratto della strada provinciale: qui la frana è iniziata a gennaio del 2014, conseguentemente ad un periodo di intense e prolungate precipitazioni. Il cedimento ha così provocato la distruzione della parte inferiore dell’area del vivaio posta in sponda destra del Fosso del Cherubino, che ha rischiato, a più riprese, l’occlusione totale da parte del materiale lapideo e ligneo movimentato. Ora il Consorzio sta intervenendo in modo deciso, attraverso la realizzazione di barriere, briglie, palificate, nuove canalette di scolo, riprofilatura del versante ed opere di bioingegneria. 

A Montignoso, in località Corsanico, il cantiere prosegue l’impegno che è stato portato avanti, negli anni scorsi, da altri interventi finanziati dalla Regione, tesi a risolvere un notevole movimento franoso. L’opera attuale serve per completare la regimazione idraulica per la raccolta delle acque che da monte vanno verso il canale del Biscio: si stanno così realizzando protezione di sponde, una briglia e una fila di canne drenanti, per captare le acque profondo che scorrono sotto la viabilità. Da salvaguardare c’è infatti la tenuta della viabilità esistente, che assicura il collegamento col centro di Cerreto, dove vivono più di mille persone. Tutti i lavori saranno completati entro l’estate. Il Consorzio, oltre realizzare gli interventi, provvede a stanziare il cofinanziamento per la copertura dell’IVA.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'incidente è avvenuto al confine fra Toscana e Liguria. La vittima è uno dei conducenti dei mezzi coinvolti. Tratto autostradale chiuso verso Livorno
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità