Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:27 METEO:MASSA CARRARA15°25°  QuiNews.net
Qui News massacarrara, Cronaca, Sport, Notizie Locali massacarrara
martedì 04 ottobre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Dentro Bakhmut deserta, tra colpi di artiglieria e carri armati. Qui il centro della battaglia per il Donbass

Attualità mercoledì 09 febbraio 2022 ore 09:04

Al primo paziente le nuove pastiglie anti Covid

pillole

Mentre proseguono le somministrazioni dei farmaci monoclonali, è iniziata anche nella Asl Nord Ovest la prescrizione del Paxlovid di Pfizer



LUCCA — Due compresse di nirmatrelvir e una compressa di ritonavir, due volte al giorno, per 5 giorni: è il trattamento con Paxlovid, il medicinale antivirale contro il Covid-19 in pastiglie prodotte da Pfizer la cui somministrazione è partita anche nella Asl Nord Ovest iniziando da Lucca, dove è stato trattato il primo paziente sul territorio dell'azienda sanitaria.

L'arma in più contro l'infezione scende nella trincea sanitaria mentre sul territorio della Asl Nord Ovest proseguono anche le somministrazioni di farmaci monoclonali, in particolare del Sotrovimab, sviluppato dalla Gsk. I trattamenti con monoclonali effettuati sono 113 sul territorio della Asl, e tra questi anche 60 nell'ambito di Lucca, 11 nell'ambito della Versilia, 9 nell'ambito di Massa-Carrara, 2 nell'ambito della Valle del Serchio.

Tornando al Paxlovid, il farmaco è adatto a pazienti adulti che non necessitano di ossigenoterapia supplementare e che sono ad elevato rischio di progressione a Covid-19 severa. A selezionare i pazienti adatti a ricevere il trattamento con il Paxlovid saranno i medici che hanno in cura malati con sintomi lievi o moderati. Il medicinale deve essere somministrato non oltre i 5 giorni dall’inizio dei sintomi.

"Il trattamento non è indicato per tutti - spiega la Asl - né sostituisce il vaccino che rimane il principale strumento di prevenzione contro il virus, ed è sottoposto ad un rigido protocollo e allo stretto controllo degli specialistici medici. Esiste infatti una registro Aifa dedicato al monitoraggio dell’uso del Paxlovid, in cui i medici ed i farmacisti dovranno compilare la scheda di raccolta dati informatizzata".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Segnalato un decesso tra i residenti della provincia. Il minore numero di test e tamponi ha prodotto un nuovo calo dei contagi giornalieri
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità