Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:55 METEO:MASSA CARRARA14°  QuiNews.net
Qui News massacarrara, Cronaca, Sport, Notizie Locali massacarrara
domenica 18 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, le notti violente all'Arco della Pace

Attualità domenica 28 febbraio 2021 ore 12:32

Diana Tazzini è la consigliera di parità

Consigliera supplente Ilaria Tarabella. Sono state Nominate dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali su designazione della Provincia



MASSA CARRARA — Diana Tazzini, avvocato, è  la nuova consigliera di parità provinciale.

Tazzini si è insediata a palazzo Ducale nei giorni scorsi assieme alla consigliera supplente, la dottoressa Ilaria Tarabella.

Sono state nominate per un mandato di quattro anni, rinnovabile una sola volta, dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali di concerto con quello delle Pari opportunità a seguito di un bando di selezione pubblicato dalla stessa Provincia la scorsa estate, dopo il vaglio di una apposita commissione, in seguito alla designazione dall’ente provinciale.

Si tratta di una figura istituzionale prevista dal decreto legislativo 198 del 2006 meglio conosciuto come “Codice delle Pari Opportunità tra uomo e donna” e ne sono previsti tre livelli, uno nazionale, uno regionale e uno provinciale.

“Colmiamo in questo modo – ha detto il presidente Lorenzetti – un vuoto di circa quattro anni rispetto al precedente mandato, dovuto soprattutto alla vicenda della riforma delle province. C’è molto da fare su questa materia per il raggiungimento dei pari diritti in ogni campo: auguro un buono e proficuo lavoro garantendo la piena disponibilità e la collaborazione da parte mia e di tutta la struttura”.

Tra i compiti che la legge le affida ricordiamo che in primo luogo la consigliera di parità svolge funzioni di promozione e controllo dell’attuazione dei principi di uguaglianza, di opportunità e non discriminazione per donne e uomini nel lavoro, intraprendendo ogni iniziativa, affinché sia rispettato il principio di non discriminazione e la promozione di pari opportunità per lavoratrici e lavoratori. Nell’esercizio delle funzioni attribuite la consigliera è inoltre pubblico ufficiale e ha l’obbligo di segnalazione all’autorità giudiziaria dei reati di cui viene a conoscenza.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il dato emerge dal report sanitario delle ultime 24 ore elaborato dall'Asl nord ovest, che fa il punto anche su ricoveri e vaccini
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Libero Venturi

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Cronaca

Attualità