Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:00 METEO:MASSA CARRARA20°27°  QuiNews.net
Qui News massacarrara, Cronaca, Sport, Notizie Locali massacarrara
martedì 22 giugno 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Autocisterna a fuoco sulla A1, autostrada chiusa e coda di 10 chilometri

Imprese & Professioni giovedì 12 gennaio 2017 ore 16:54

Le abitudini di studio degli italiani

Come la modernità ha cambiato l’approccio all’apprendimento delle lingue.



MASSA CARRARA — Come sono cambiate le lezioni di inglese? Una volta terminato il percorso scolastico, il livello di inglese è spesso deludente e si cerca un modo per migliorarlo e adattarlo alla propria realtà lavorativa e personale. Frequentare una scuola di inglese è dunque importante per gettare basi più solide e aumentare il livello di padronanza linguistica.

Gli italiani hanno una passione per smartphone e tablet, siamo il paese al mondo che acquista e usa più cellulari. Si dice che siamo un popolo di chiacchieroni, allora perché non sfruttare questa tendenza naturale per imparare le lingue? Affidarsi alle nuove tecnologie per seguire le lezioni di inglese offre diversi vantaggi e modifica il nostro concetto di scuola di inglese e l’uso di applicazioni a supporto dello studio è attualmente uno dei metodi più diffusi fra gli studenti. Si parla oggi di m-learning, cioè apprendimento su dispositivi mobili, una tendenza sempre più diffusa in tutto il mondo e che ancora si sta facendo strada in Italia e che permette di sfruttare il poco tempo libero a disposizione.

Si calcola infatti che il 27% degli italiani utilizzi questo metodo la sera al rientro dal lavoro, mentre un 14% preferisca la mattina presto, prima di andare a lavoro o comunque prima che i bambini si sveglino, nel caso di genitori che si dedicano allo studio delle lingue. Sempre più diffuso è l’uso di queste tecnologie durante i cosiddetti tempi morti: le lunghe attese in aeroporto, durante fila negli uffici pubblici o nel tragitto da casa a lavoro e viceversa. Soprattutto chi usa i mezzi pubblici può sfruttare questo periodo per una sessione di studio, in Italia lo fa il 7% dei pendolari, una percentuale in costante crescita.

Grazie alle app su smartphone e tablet non dobbiamo modificare i nostri programmi quotidiani, ma è lo studio che si adatta alle nostre esigenze di volta in volta. Il limite dell’autoapprendimento è però notevole ed è stata ampiamente provata l’inefficacia dei metodi che non prevedono anche un confronto diretto con altri parlanti della lingua studiata. Per questo motivo rimane essenziale trovare il modo di ritagliarsi il tempo per frequentare lezioni frontali dove confrontarsi con insegnanti e altri studenti. Qui trovi i migliori corsi di inglese a Massa Carrara.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Per anni ha svolto la sua professione nei presidi distrettuali di Avenza e Marina di Carrara. Il cordoglio dell'Asl nord ovest
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Salvatore Calleri

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità

Cronaca