Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:09 METEO:MASSA CARRARA17°23°  QuiNews.net
Qui News massacarrara, Cronaca, Sport, Notizie Locali massacarrara
mercoledì 22 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Canarie, la lava continua ad avanzare a La Palma: ecco come distrugge una piscina

Cronaca mercoledì 30 giugno 2021 ore 09:35

Blatte e topi tra gli alimenti per il ristorante

carabinieri nas

I carabinieri del Nas hanno sequestrato circa un quintale di cibi mal conservati o tenuti in ambienti sporchi e infestati da animali



MASSA / CARRARA — Tre locali controllati, due chiusi all'esito dell'ispezione, sanzioni per 6.500 euro complessivi e sequestro di 100 chili di alimenti mal conservati o tenuti in ambienti sporchi e infestati da animali vivi ma anche morti: è il risultato dei controlli che hanno portato il nucleo antisofisticazioni e sanità (Nas) dei carabinieri di Livorno sul litorale apuano, tra le marine di Massa e di Carrara.

Particolarmente critica la situazione rilevata in un ristorante etnico a Marina di Massa, dove i militari del Nas hanno scoperto ambienti in condizioni igienico-sanitarie definite pessime, "con presenza di sporco diffuso in tutti gli ambienti, evidenze di animali infestanti vivi e morti sul pavimento e a ridosso delle attrezzature". I carabinieri hanno chiesto l’intervento del personale della Asl, con cui hanno proceduto a disporre l’immediata chiusura del locale e la sospensione dell’attività, elevando sanzioni per 4.500 euro con blocco sanitario di circa 50 chili tra carne e pesce privi di tracciabilità.

Altri 50 chili di cibo sono stati sequestrati sempre a Marina di Massa ma in una pizzeria: qui i carabinieri del Nas hanno rinvenuto prodotti congelati anche in questo caso privi di tracciabilità e destinati ad arrivare sul piatto dei clienti. Al titolare è stata elevata una sanzione di 1.000 euro.

L'altra attività chiusa è invece a Marina di Carrara, e si tratta di una gelateria il cui titolare dovrà pagare una multa di 1.000 euro per aver mantenuto i locali dell’attività in precarie condizioni igienico-sanitarie per la presenza di animali infestanti. Anche in questo caso i carabinieri hanno chiesto l’intervento del personale Asl, con cui è stata disposta l’immediata chiusura dei locali e la sospensione dell’attività.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Traffico interrotto per lavori per tre giorni a cominciare da domani in orario diurno, dalle 9 alle 18, per risanare il piano viabile
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Riccardo Ferrucci

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità