Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 08:40 METEO:MASSA CARRARA10°12°  QuiNews.net
Qui News massacarrara, Cronaca, Sport, Notizie Locali massacarrara
lunedì 28 novembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Ischia, lo scontro tv sulle case da abbattere. Il sindaco di Forio : «Superficiale dare la colpa all'abusivismo»

Attualità mercoledì 18 maggio 2022 ore 11:38

A 2 anni da Casablanca per curare il cuore malato

Mano di uomo e bambina
La bambina è arrivata a Massa col suo papà

La bambina è arrivata dal Marocco col suo papà. E' affetta da 4 anomalie cardiache ed è stata presa in carico dall'Ospedale del Cuore



MASSA — Sediki ha 2 anni e 4 anomalie cardiache. E' affetta dalla Tetralogia di Fallot, una malformazione cardiaca congenita caratterizzata appunto da 4 anomalie: un ampio difetto del setto interventricolare, l’ostruzione nel tratto di efflusso del ventricolo destro, una stenosi valvolare polmonare, un’ipertrofia ventricolare destra e aorta a cavaliere. La sua aspettativa di vita è molto bassa.

Anzi: era molto bassa. Sì perché la piccola è arrivata da Casablanca a Massa domenica scorsa 15 Maggio insieme al suo papà, e qui è stata presa in carico dall’Ospedale del Cuore. Ora la piccola paziente inizierà un percorso di accertamenti medici, per essere sottoposta all’operazione chirurgica che le regalerà la possibilità di condurre una vita felice e risanata.

La staffetta del cuore in tutti i sensi per curare Sediki è frutto della sinergia tra l'organizzazione Emergenza Sorrisi, la Fondazione Monasterio e l'associazione "Un Cuore un Mondo": “Portare la speranza dove c'è dolore e risanare le malformazioni congenite dei bambini è ciò per cui Emergenza Sorrisi è nata e lotta ogni giorno", sottolinea Fabio Abenavoli, chirurgo plastico e maxillo facciale e presidente di Emergenza Sorrisi che rende nota la storia di Sediki in una nota ringraziando il medico cardioanestesista rianimatore dell'Ospedale del Cuore di Massa Stefano Antonelli.

"In pochissimi giorni, anche grazie alla sinergia con l’associazione Un cuore un Mondo e la Fondazione Monasterio - continua Abenavoli - siamo riusciti ad organizzare il viaggio che ha permesso alla piccola di raggiungere l’Ospedale del Cuore di Massa". E ancora aggiunge: "L’iter è stato velocizzato grazie al prezioso intervento del console generale d'Italia in Marocco, Marco Silvi, cui va un ringraziamento speciale per aver capito l'urgenza dell’operazione chirurgica".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Quando è incappato nella polizia ha mollato la bici tentando di scappare a piedi per evitare i controlli. Non ce l'ha fatta ed è stato arrestato
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità