Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:09 METEO:MASSA CARRARA17°23°  QuiNews.net
Qui News massacarrara, Cronaca, Sport, Notizie Locali massacarrara
mercoledì 22 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Canarie, la lava continua ad avanzare a La Palma: ecco come distrugge una piscina

Attualità martedì 01 giugno 2021 ore 19:35

La scultura per l'infermiera rivivrà nel marmo

La statua in gesso collocata a novembre davanti al Noa
La statua in gesso collocata a novembre 2020 davanti al Noa
Foto di: Elia Buffa / Facebook

Era l'alba della pandemia Covid. La statua in gesso di un'infermiera veniva collocata fuori dall'ospedale. La pioggia la sciolse. Ora non ricapiterà



MASSA — Era l'alba della seconda ondata pandemica da Covid-19. La statua in gesso di un'infermiera veniva collocata fuori dall'ospedale Noa di Massa. La pioggia la sciolse. Ora non ricapiterà perché l'artista, Elia Buffa, rifarà in marmo l'opera pensata per la giornata di mobilitazione nazionale della "società della cura", il 21 novembre 2020.

Per realizzare il progetto verrà lanciata una raccolta fondi che vedrà il suo varo ufficiale il 9 Giugno prossimo, ma intanto Buffa affida ai suoi profili social la sua idea. La statua era e sarà un mezzobusto. La targa sul basamento della scultura recita "non chiamateci eroi" a critica, spiega Buffa, "della narrazione dominante messa in campo nel primo lockdown, che ha visto riempirsi la bocca di tali parole quegli stessi che negli ultimi trent'anni non hanno fatto altro che tagliare finanziamenti alla sanità pubblica, firmare contratti scandalosi a discapito dei lavoratori e delle lavoratrici di questo settore e per di più aprire le porte e fare l'occhiolino alla sanità privata".

L'iniziativa, anticipa ancora lo scultore, arriva "a seguito della richiesta di diversi operatori della sanità e associazioni di veder realizzata con un materiale più resistente e duraturo questo mezzobusto". Quindi: "Ho deciso di far partire una raccolta fondi on line. Attraverso donazioni volontarie, sarà possibile riuscire a coprire dal basso le spese vive della realizzazione l'opera, senza passare da fondazioni o sponsor". 

La figura verrà realizzata in marmo bianco di Carrara: "Ad un opera estemporanea e precaria, come quella realizzata lo scorso anno con materiali deperibili, seguirà finalmente un mezzobusto in un materiale che non dovrà temere l'azione del tempo, rimanendo a perenne ricordo e monito di quello che è stata questa crisi sanitaria. La cifra stimata per la realizzazione ed istallazione del mezzobusto e la realizzazione della targa è di circa 6.000 euro", specifica Buffa.

9 GIUGNO ORE 15.30 DI FRONTE ALL'OSPEDALE NOA (MS) CONFERENZA STAMPA DI LANCIO DELLA CAMPAGNA DI RACCOLTA FONDI ONLINE...

Pubblicato da Elia Buffa su Martedì 1 giugno 2021
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Traffico interrotto per lavori per tre giorni a cominciare da domani in orario diurno, dalle 9 alle 18, per risanare il piano viabile
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Riccardo Ferrucci

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità