Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:15 METEO:MASSA CARRARA17°19°  QuiNews.net
Qui News massacarrara, Cronaca, Sport, Notizie Locali massacarrara
martedì 21 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Aspettiamoci una sorpresa alle Europee: sarà un grande vincitore o un grande sconfitto?

Attualità mercoledì 06 luglio 2016 ore 16:08

Oltre tre milioni di euro per il territorio apuano

Al via la bonifica delle aree nei Siti di interesse regionale e nazionale; ecco il dettaglio dell'accordo e il piano degli investimenti



MASSA — Il documento firmato questa mattina tra Regione Toscana, ministero dell'ambiente, ministero dello sviluppo economico, Comuni di Massa e di Carrara, consorzio Zia  e camera di commercio di Massa,  fa iniziare finalmente una prima fase di interventi prioritari di messa in sicurezza e bonifica nelle aree residenziali.

Un primo passo dunque ma concreto che restituirà alla città e ai suoi abitanti zone interdette da tempo. I lavori e le attività previste dall'accordo saranno realizzate dalla "SOGESID SpA", società in house del Ministero dell'Ambiente, in due anni di tempo.

Quattro sono le aree di intervento:

La bonifica delle aree residenziali, la più onerosa di 2 milioni e 417mila euro, che riguarda: l'area residenziale Stadio Tinelli, la bonifica dell'area residenziale del Terrapieno Ex Colonia Torino con relativa caratterizzazione ambientale e la caratterizzazione ambientale dell'area residenziale del Viale da Verrazzano

L'aggiornamento della caratterizzazione della falda soggiacente le aree SIN e SIR di Massa e Carrara per un investimento di 320mila euro con l'individuazione delle possibili sorgenti di contaminazione pregresse e di quelle attive ancora presenti. La progettazione preliminare dell'intervento di bonifica unitario della falda dell'intera area costerà invece 250mila euro. Il modello idrogeologico che consentirà di identificare gli interventi prioritari all'interno di una cornice unitaria prevede un investimento di 70mila euro.

E' necessario, a completamento del quadro conoscitivo dell'area, prevedere un piano di indagini integrative a quelle, già disponibili, eseguite dai diversi soggetti pubblici e privati. Si farà particolare riferimento alle acque di falda e tutto ciò sarà utile alla predisposizione del successivo eventuale progetto di bonifica e/o di messa in sicurezza potrà essere necessario. La durata complessiva dell'intervento sarà di 12 mesi dalla data di stipula della convenzione.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Sono in arrivo in tutta la Toscana fenomeni anche di forte intensità. L'allerta meteo riguarda anche il rischio idrogeologico. Ecco i dettagli
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca