Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:MASSA CARRARA12°  QuiNews.net
Qui News massacarrara, Cronaca, Sport, Notizie Locali massacarrara
mercoledì 01 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Caso Cospito, Donzelli (FdI): «La sinistra sta con lo Stato o con terroristi?». E in Aula scoppia il caos

Attualità venerdì 04 marzo 2016 ore 18:02

​“Pellegrini-Ansaldi” l'orto botanico cambia nome

La Giunta comunale ha deciso di cointitolare l'orto botanico già “Pietro Pellegrini” a Maria Ansaldi



MASSA — Maria Ansaldi, scomparsa prematuramente nel 2013 all’età di 54 anni, è sempre stata legata al suo territorio di origine, e per passione, grazie alla sua professionalità, ha potuto contribuire in maniera determinante alla conoscenza della Natura delle Alpi Apuane e dell'Appennino. Negli anni è diventata un punto di riferimento a livello internazionale per la conoscenza e lo studio della flora delle province di Massa e Lucca.

E' stata Curatrice degli Orti Botanici di Pian della Fioba e dell'Orto Botanico dell'Orecchiella. Membro della Società Botanica Italiana, dell'Associazione Italiana Giardini Botanici Alpini, del Gruppo Italiano per la ricerca sulle Orchidee Spontenee e di numerose altre associazioni anche internazionali. Ha partecipato ad innumerevoli Congressi ed ha presentato una sua relazione all'Accademia dei Lincei.

I suoi lavori sono stati pubblicati in numerose riviste scientifiche. È stata anche un'esperta di flora montana e si è occupata di giardini alpini dal 1982 quando ancora studentessa inizia a svolgere attività nell'Orto Botanico di Pian della Fioba.

Nel 2009 con l'aiuto di un professionista come Siegfried Jost Casper, pubblica su una rivista internazionale di botanica una ricerca sul genere Pinguicola scoprendo e classificando due nuove specie endemiche di questo genere sulle Alpi Apuane: Pinguicula apuana Casper et Ansaldi nova spec. E Pinguicula Mariae Casper nova spec., a lei dedicata.

Come già emerso in Consiglio Comunale, quello della toponomastica al femminile è argomento di grande importanza sul quale l'Amministrazione presta attenzione. Non c'è settimana migliore di quella in cui cade la festa della donna per ricordarne una che ha valorizzato il suo territorio intitolando alla sua memoria un luogo che ha così tanto amato.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Chiuse le iscrizioni online alle superiori per l'anno scolastico 2023-2024, ecco gli indirizzi di studio più scelti dagli studenti della Toscana
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità