Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:30 METEO:MASSA CARRARA20°28°  QuiNews.net
Qui News massacarrara, Cronaca, Sport, Notizie Locali massacarrara
mercoledì 19 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Corea del Nord: ritorno al 1950? Putin consacra la “monarchia rossa”

Attualità martedì 21 novembre 2023 ore 15:15

Violenza di genere, prevalenza fra i giovani adulti

violenza donne

In Toscana è la fascia d'età fra i 20 e i 30 anni quella maggiormente coinvolta nel fenomeno: il dato è stato rilevato dagli psicologi toscani



FIRENZE — In Toscana la violenza di genere riguarda per oltre metà casi (51%) giovani adulti, persone in fascia d'età fra 20 e 30 anni e in particolare donne: è l’istantanea elaborata dall’Ordine degli Psicologi della Toscana tramite la sua indagine annuale sullo stato di salute psicologica della popolazione regionale, i cui esiti sono diffusi oggi in vista della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne e mentre tutta Italia e non solo è sotto choc per il femminicidio della 22enne Giulia Cecchettin.

Alla ricerca hanno preso parte 1.112 fra psicologhe e psicologi iscritti all’Ordine toscano, intervistati per il periodo intercorrente tra il Marzo 2022 e il Marzo 2023. Nello specifico, il 62% del campione ha dichiarato di avere riscontrato fenomeni di violenza tra i pazienti. Tra questi, un ruolo prevalente viene giocato dalla violenza di genere (fenomeno segnalato dal 15% del campione), che finisce in terza posizione dietro soltanto alla violenza domestica (21%) ed a bullismo e cyberbullismo (25%).

Riguardo al genere della persona offesa, appunto, il report evidenzia una netta preponderanza del fenomeno in quello femminile, in tutte le fasce d’età: a patirne maggiormente le conseguenze sono le adolescenti (24% degli intervistati) e le giovani adulte (23%), seguite dalle adulte (18%) e dalle bambine (4%), mentre la problematica è quasi inesistente per le anziane (1%).

Ma il dato che desta sicuramente maggiore preoccupazione è quello legato alle fasce d’età coinvolte dalla violenza di genere, con i giovani adulti (51%) che staccano notevolmente ogni altro segmento. Al secondo posto, fortemente distanziati, si trovano gli adulti (31%), al terzo gli adolescenti (14%) ed al quarto i bambini (4%).

L'analisi dei dati

“Non possiamo più tollerare altri casi come quello di Giulia Cecchettin – commenta la presidente dell’Ordine, Maria Antonietta Gulino – e lo scenario raccolto ci deve indurre ad accelerare i processi in corso per fornire un intervento psicologico di prevenzione a partire dalla scuola, per proseguire poi in caso di necessità con il sostegno dello psicologo di base nelle case di comunità". 

"Il peso specifico assunto da entrambe queste fasi è decisivo: trasmettere le basi di un’educazione affettiva, sentimentale fin dai primi anni del percorso scolastico ed accompagnare i soggetti più vulnerabili negli anni successivi consente di far crescere individui più consapevoli, capaci di rispettare la libertà altrui, di favorirla, di proteggerla". 

Altrimenti il rischio è un corto circuito relazionale: "Vi abbiamo assistito sgomenti in questi ultimi giorni e dall’inizio dell’anno, con un numero preoccupante di femminicidi uniti a migliaia di episodi di violenza. Numeri che raccontano una strage, a tutti gli effetti. Il fatto che l’idea della donna ‘oggettificata’ permei così in profondità le fasce più giovani allarma, ma lascia anche una speranza: quella di lavorare sul loro quadro di salute psicologica, con il supporto dello Stato, prima che sia troppo tardi”, conclude Gulino.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Le organizzazioni criminali italiane e straniere si fanno largo infiltrandosi nell'economia legale. Presentata la Relazione semestrale della Dia
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Erica Fiumalbi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità