QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
MASSA CARRARA
Oggi 13° 
Domani 12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News massacarrara, Cronaca, Sport, Notizie Locali massacarrara
giovedì 14 novembre 2019

Attualità venerdì 08 gennaio 2016 ore 11:30

Annessione alla Liguria? Un apuano su due dice sì

Due su tre invece parteciperebbero ad un eventuale referendum popolare. Sono i risultati di un sondaggio online elaborato da Cna Massa Carrara



MASSA CARRARA — Addio Toscana. Noi andiamo con la Liguria. Sono i risultati di un sondaggio online elaborato da Cna Massa Carrara. La principale associazione degli artigiani aveva lamentato lo scarso interesse da parte della Regione Toscana e del governo centrale nei confronti delle emergenze occupazionali, economiche ed ambientali della provincia apuana

Da qui la provocazione: annettere la provincia di Massa Carrara alla Regione Liguria. Il 53 per cento degli apuani sarebbe d’accordo a valutare un processo di annessione alla Liguria e distaccamento dalla Toscana. Contrario il 42 per cento mentre il 5 per cento è indeciso. 

Il 64 per cento sarebbe disponibile a recarsi anche alle urne e partecipare ad un referendum. A consolidare la “teoria di annessione” degli apuani arrivano anche i dati Istat: l’80% dei flussi di pendolarismo per motivi di studio o lavoro dei flussi in entrata nella provincia spezzina proviene da Massa Carrara

Reciprocamente il 60 per cento degli ingressi verso Massa Carrara proviene da La Spezia mentre Lucca contribuisce su La Spezia per il 5 per cento. In valori assoluti, la provincia di La Spezia, Massa Carrara e Lucca movimentano un giro di pendolarismo complessivo di 19.800 cittadini ogni giorno.

 “E’ chiara – conclude Cna - la vicinanza, oltre che geografica, ma anche l’importanza che ha per molti dei nostri cittadini che ogni giorno si recano a lavoro o per motivi di studio in Liguria”.



Tag

Dolomiti, caos e disagi per la neve

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Lavoro

Attualità

Attualità