Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:34 METEO:MASSA CARRARA18°20°  QuiNews.net
Qui News massacarrara, Cronaca, Sport, Notizie Locali massacarrara
giovedì 30 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Thiago Motta e il viaggio on the road in motocicletta, da Bologna a Cascais in Portogallo: il video girato dalla moglie

Attualità domenica 04 giugno 2023 ore 16:35

Inflazione, i toscani rinunciano a pere e radicchi

fruttivendolo

Salgono i prezzi, così le famiglie toscane mangiano meno e peggio ma spendono il 7,7% in più. Ecco le città in cui far la spesa costa di più



TOSCANA — Carrelli della spesa dei toscani sempre più vuoti con tagli vistosi specialmente a pere (-17%) e radicchi (-20%) ma scontrini sempre più salati: è l'effetto dell'inflazione che in Toscana taglia del 4,7% le quantità di prodotti alimentari acquistate dalle famiglie nel 2023, a fronte tuttavia di una spesa del 7,7% in più a causa dei rincari determinati dalla crisi energetica. L’analisi sugli effetti dell’inflazione nel primo trimestre del 2023 sulla base dei dati Istat sul commercio al dettaglio è effettuata da Coldiretti Toscana. 

E la prospettiva non pare migliore. Il secondo trimestre non è iniziato bene, con il rimbalzo inatteso dell’inflazione regionale (+8,7%) in aumento dello 0,4% rispetto al mese di Marzo 2023. L’inflazione più alta si registra a Siena (9,6%), seguita da Grosseto (9,4%), Massa Carrara (9,2%), Pistoia (8,9%), Firenze (8,8%), Pisa (8,7%), Livorno (8,5%) e Lucca (8,5%) e Arezzo (7,8%).

Prime vittime dei tentativi di risparmio dei toscani risultano frutta e verdura, il cui acquisto era già crollato del 9% nel corso del 2022, ai minimi da inizio secolo secondo l’analisi di Coldiretti sulla base dei dati Cso Italy. 

I tagli hanno penalizzato soprattutto le pere (-17%), le arance e l'uva (-11%), pesche, nettarine e kiwi (-8%). Meglio le mele (-5%). Peggio ancora invece va, quanto agli ortaggi, ad asparagi (-24%) e radicchi (-20%). 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
E' ormai prossima la scadenza entro cui versare la quarta rata della definizione agevolata. Ci sono dei giorni di tolleranza: date e modalità
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca