Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:32 METEO:MASSA CARRARA19°24°  QuiNews.net
Qui News massacarrara, Cronaca, Sport, Notizie Locali massacarrara
mercoledì 29 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Shakhtar-Inter, il clamoroso gol sbagliato da Dzeko (e Inzaghi si dispera)

Attualità giovedì 02 aprile 2015 ore 17:54

Una onlus per le chiese danneggiate dai terremoti

Appello del vescovo di Massa Carrara e Pontremoli, monsignor Santucci, per salvare le chiese del territorio distrutte in parte dal terremoto del 2013



MASSA CARRARA — Il vescovo ha fondato una onlus, che ha chiamato "pietre sacre", alla quale è possibile donare denaro per ristrutturare le chiese e le opere d'arte religiose che hanno subito danni dopo il terremoto del 2013, ed è stato aperto un conto corrente bancario su cui effettuare i versamenti.

 "Occorrerebbero circa 8,5 milioni di euro per riparare tutti i danni che le nostre chiese hanno subito con i terremoti del febbraio 2012 e del giugno 2013 - ha detto il vescovo - sono 95 le chiese danneggiate in tutta la provincia apuana, in parte nelle strutture, in parte nelle opere d'arte contenute al loro interno. Ho pensato che non avremmo mai potuto ottenere tanto denaro, ma che il poco di tanti potesse diventare molto".

"Il ministero è senza soldi e non può far nulla - ha detto il vescovo durante una intervista rilasciata all'emittente Antenna3 - la Regione ha altri problemi a cui pensare, i comuni si frugano in tasca e noi ci siamo dovuti ingegnare, per evitare che andasse distrutto un patrimonio inestimabile".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'uomo si trovava in cammino con un gruppo di altri escursionisti quando è rimasto bloccato e ha chiesto aiuto al soccorso alpino
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Cronaca