Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:21 METEO:MASSA CARRARA10°  QuiNews.net
Qui News massacarrara, Cronaca, Sport, Notizie Locali massacarrara
martedì 25 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Quirinale, Letta: «Dobbiamo chiuderci in una stanza a pane e acqua per la soluzione»

Cronaca mercoledì 11 luglio 2018 ore 12:30

Scippa una borsa poi parte un folle inseguimento

Un uomo di Montignoso ha fatto cadere madre e figlio poi su uno scooter è fuggito a varie pattuglie fino ad allontanarsi a nuoto in alto mare



FORTE DEI MARMI — Ieri sera i carabinieri di Viareggio, di Forte dei Marmi e la polizia di Forte dei Marmi hanno arrestato in flagranza di reato un uomo italiano di 39 anni di Montignoso (Massa Carrara), nullafacente e già noto alle forze di polizia.

E'  accusato dei reati di rapina, ricettazione, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali.

Il tutto è successo intorno alle 23,30 in pieno centro a Forte dei Marmi quando il malvivente, a bordo di uno scooter risultato rubato poco prima, con una mossa fulminea, ha scippato la borsa dal cestello di una bicicletta condotta da una donna straniera con a bordo il proprio figlio di 4 anni, facendoli cadere a terra. I due non hanno riportato gravi conseguenze ma solo lievi escoriazioni.

Una volta impossessatosi della borsa, l’uomo si è dato alla fuga ma, passando da via Carducci, è stato intercettato dai carabinieri e dalla polizia che gli hanno intimato di fermarsi.

L'uomo ha ignorato l’alt delle forze di polizia e, a bordo della moto, ha urtato un poliziotto, buttandolo a terra.

Il 39enne ha proseguito la fuga in un tratto di strada pedonale, ha investito anche una signora anziana che, cadendo in terra, ha sbattuto la testa ed è stata poi soccorsa e trasportata in ospedale dove è rimasta ricoverata per accertamenti, ma non è in pericolo di vita.

Nel frattempo sono giunte ulteriori pattuglie di carabinieri, polizia e municipale che hanno intercettato il malvivente a bordo dello scooter. L'uomo vistosi braccato, ha abbandonato il veicolo sulla spiaggia, proseguendo la fuga in mare a nuoto.

Poco dopo, è stato bloccato in alto mare da una motovedetta della Capitaneria di Porto di Viareggio, appositamente allertata. A questo punto, il soggetto è stato condotto in caserma dove è stato dichiarato in arresto da carabinieri e polizia. 

L’arrestato ha quindi trascorso la notte in camera di sicurezza, in attesa dell’udienza di convalida che si è tenuta questa mattina nel tribunale di Lucca.
La refurtiva è stata recuperata e restituita ai legittimi proprietari.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
​I nuovi contagiati dal coronavirus nella provincia sono 159, in flessione rispetto a ieri. Positivi sono emersi anche nei Comuni della Lunigiana
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Chi mette al centro la persona

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità