Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:28 METEO:MASSA CARRARA20°23°  QuiNews.net
Qui News massacarrara, Cronaca, Sport, Notizie Locali massacarrara
domenica 19 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Prodi sul Pd: «Il programma è ristretto, ora bisogna coinvolgere la gente»

Cronaca giovedì 10 giugno 2021 ore 14:26

I computer rubati alle elementari tornano ai bimbi

A distanza di pichi mesi dal furto i carabinieri hanno riconsegnato i notebook rubati alla scuola "Gentilini" di Fossola, i bambini ringraziano



CARRARA — I ladri avevano preso di mira l’Istituto scolastico “Gentili” di Fossola che in due notti avevano rubato quattro computer portatili in dotazione alla scuola. E oggi i carabinieri di Carrara hanno riconsegnato alla scuola e ai bambini i notebook.

Per esprimere la loro riconoscenza ai Carabinieri, alcuni bambini di seconda elementare hanno realizzato dei disegni sul tema della legalità insieme ad una letterina con un messaggio di ringraziamento per aver ritrovato i computer rubati.

I carabinieri avevano iniziato le indagini subito dopo il furto, avvenuto nel Febbraio scorso, e raccolte le denunce della Dirigente scolastica avevano allargato le ricerche negli ambienti del mercato nero.

È stata proprio questa la pista investigativa che alla fine ha consentito di recuperare tutta la refurtiva, i militari hanno trovato i primi tre pc rubati in un laboratorio di riparazioni e assistenza informatica di Carrara, dove i dipendenti hanno raccontato che li aveva portati una persona mai vista prima, affidando a loro l’incarico di formattare gli hard disk in modo da cancellare tutti i dati.

Dal numero di telefono che era stato lasciato ai tecnici i carabinieri sono risaliti alle generalità di un 34enne di Carrara coinvolto in precedenti vicende legate agli stupefacenti. I militari si sono presentati a casa dell'uomo che alla vista dei carabinieri ha consegnato un pc portatile che è stato poi riconosciuto dalla Dirigente scolastica per essere il quarto computer che mancava all’appello. 

L'uomo dopo aver ammesso il possesso degli altri tre computer è stato denunciato in stato di libertà per ricettazione.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Non sono stati registrati decessi nelle ultime 24 ore. Per il secondo giorno consecutivo sono 10 i tamponi positivi emersi nella provincia
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS