Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:32 METEO:MASSA CARRARA11°  QuiNews.net
Qui News massacarrara, Cronaca, Sport, Notizie Locali massacarrara
martedì 07 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Patrick Zaki scarcerato, il video del pianto di gioia della madre e della sorella dopo la sentenza

Cronaca domenica 21 novembre 2021 ore 15:41

"T'ammazzo a martellate" e si scaglia contro la ex

martello
Foto d'archivio

Dopo la minaccia al telefono, l'uomo si è presentato armato di martello davanti alla caserma dei carabinieri dove lei stava sporgendo denuncia



CARRARA — "Ti ammazzo davanti ai carabinieri, ti spacco la testa a martellate". Così quell'uomo aveva urlato al telefono alla ex moglie, perseguitata e minacciata dal giorno in cui i due si erano lasciati. E l'ha fatto: si è presentato davanti alla caserma dei carabinieri dove lei stava sporgendo denuncia. Quella minaccia era stata ascoltata da tutti dal telefono in viva voce.

Così quando l'operaio 46enne si è presentato in via Eugenio Chiesa, i militari lo hanno bloccato. Nel giubbotto aveva con sé un grosso martello ed era determinato a massacrare la donna, 39 anni. E' stato arrestato con l’accusa di atti persecutori, resistenza a pubblico ufficiale e porto illegale di arma impropria. 

È successo tutto nella tarda serata di venerdì quando la vittima, esasperata dalle minacce e dalle persecuzioni dell’ex marito, si è presentata in caserma per chiedere aiuto, preoccupata dagli ultimi messaggi ricevuti sul telefonino che non lasciavano intendere nulla di buono.

Ma appena lui ha saputo che la sua ex lo stava per denunciare è andato su tutte le furie e le ha urlato al telefono la nuova minaccia di morte. Trascorsi pochissimi minuti dalla telefonata, l'uomo ha fatto la sua apparizione davanti la caserma continuando a urlare "Ti ammazzo" e fiondandosi verso l'ingresso. I carabinieri hanno fatto entrare la 39enne mettendola al sicuro, e hanno bloccato lui che ha reagito determinato a portare a termine il suo piano.

I carabinieri di Carrara

I carabinieri di Carrara

Non è stato affatto facile disarmarlo quando ha cercato di estrarre dal giubbotto un grosso martello che aveva portato con sé per fare del male alla ex moglie, affermano i militari. Calmate le acque, è stato informato nella notte il pubblico ministero Giulia Gianicola che ha preso atto dei gravi reati che hanno portato all’arresto dello stalker. 

La vittima ha raccontato ai carabinieri che i maltrattamenti andavano avanti da tempo. Proprio perciò il matrimonio era finito, ma non altrettanto le violenze. Anzi. Minacce di morte, appostamenti e pedinamenti avevano costretto la 39enne a cambiare le proprie abitudini di vita per la paura che l'uomo potesse perdere la testa e fare del male a lei, oppure al figlio avuto con lui.

I militari hanno acquisito i messaggi inquietanti e deliranti che lo stalker ha inviato sul telefonino della ex poche ore prima di essere arrestato, contenenti frasi del tipo: “Questa sera succede quello che deve succedere una volta per tutte", e ancora "Siamo dannati entrambi e io non troverò mai pace" e poi "Sai già quello che succederà questa sera". E' successo che lui è finito in carcere.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I contagi emersi nelle ultime 24 ore hanno una concentrazione preponderante a Carrara dove se ne registrano 34. Ecco tutti i dettagli
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Salvatore Calleri

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità