Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:40 METEO:MASSA CARRARA9°  QuiNews.net
Qui News massacarrara, Cronaca, Sport, Notizie Locali massacarrara
lunedì 06 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Il crollo degli edifici ore dopo il sisma in Turchia: i video ripresi con gli smartphone

Attualità venerdì 03 novembre 2017 ore 17:37

Operai licenziati s'incatenano davanti al cantiere

Manifestazione di fronte all'Adimiral Tecnomar, ex Nca, di Carrara.



CARRARA — Manifestazione stamane davanti al cantiere Adimiral Tecnomar (ex Nca) di Carrara dove due lavoratori licenziati si sono incatenati davanti all'azienda. Ne dà notizia il segretario generale della Fiom Toscana, Massimo Braccini che aggiunge: "Dopo 30 anni di lavoro vedersi sbattere fuori con pretesti infondati segna il culmine di una situazione lavorativa interna al cantiere fatta di pressioni, contestazioni e condizioni di lavoro assolutamente inaccettabili. Non si gestiscono le aziende con la prepotenza".

Secondo Braccini "la nautica in Toscana sta prendendo una brutta piega, vi é un modello distorto che sempre più penalizza i lavoratori e favorisce l'arretramento delle condizioni di sicurezza perché vi é, da parte delle imprese, la ricerca sfrenata della riduzione dei costi che alla fine sfocia nello sfruttamento dei lavoratori. Questo é anche il risultato di varie leggi su leggi in materia di lavoro e appalti che hanno favorito la supremazia dell'impresa a scapito dei lavoratori". 

"Il cantiere Admiral Tecnomar - ha concluso Braccini - segna l'apice di questa condizione che va assolutamente contrastata. Non esiste che aziende che operano su beni pubblici perseguano un indirizzo fondato, di fatto, sull'arretramento delle condizioni di lavoro, non solo perché é un'ingiustizia sociale, ma anche perché non vi sarebbe futuro per modelli produttivi deformati. La nautica in Toscana ha oltre diecimila addetti e deve risentire di un indirizzo strategico. Questo modello fallimentare va rivisto e le concessioni pubbliche demaniali devono essere rilasciate solo a determinate condizioni e nel maggior interesse della collettività, in contrasto alla cultura del profitto selvaggio, al massimo grado e costi quel che costi, anche in termini di sicurezza dei lavoratori, di libertà e dignità umana".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Ecco le opportunità proposte dai Centri Impiego di Massa Carrara e provincia, lavori a tempo indeterminato e determinato ed apprendistato
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità