Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:34 METEO:MASSA CARRARA11°  QuiNews.net
Qui News massacarrara, Cronaca, Sport, Notizie Locali massacarrara
mercoledì 19 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Quirinale, Conte: «No a candidature di parte come Berlusconi»

Attualità venerdì 03 dicembre 2021 ore 17:25

La città si fa in 6 per il nuovo Piano Acustico

megafono
Ogni zona avrà la sua tutela acustica rispetto al rumore

Territorio diviso in classi con limiti diversi: ci sono le zone sensibili con ospedali o scuole, le aree industriali e quelle di pubblico spettacolo



CARRARA — Dalle più silenziose dove si trovano ospedali o scuole alle più rumorose, le aree industriali, passando per le tre aree di pubblico spettacolo individuate al Parco della Padula, Largo Marinai d’Italia e al polo di Carrara Fiere: è la città divisa in 6 classi omogenee secondo il piano di classificazione acustica adottato dal Comune di Carrara.

A ogni zona corrispondono limiti di emissione e immissione sonora assoluti e specifici. Adesso il piano verrà pubblicato sul sito istituzionale del Comune e sul Bollettino ufficiale della Regione Toscana (Burt) e da quel momento i cittadini avranno a disposizione 60 giorni per presentare le loro eventuali osservazioni.

"Il nuovo piano - spiega l'assessore all'ambiente Sarah Scaletti - è stato messo a punto tenendo conto di una serie di esigenze tecniche e di alcuni rilievi già effettuati in passato da Regione Toscana e Arpat".

"La suddivisione in 6 zone è stata approntata partendo dall’analisi degli strumenti urbanistici approvati o in via di approvazione, e verificando sempre sul territorio la corrispondenza tra destinazione urbanistica e destinazioni d’uso effettive", prosegue.

Chi intenda presentare osservazioni dovrà formalizzarle utilizzando l’apposito modulo predisposto dall’ufficio ambiente che sarà disponibile nei prossimi giorni sul sito del Comune di Carrara. Una volta completato l’iter, il nuovo piano andrà a sostituire quello attualmente in vigore, datato 1992. Quello approvato nel 2005 infatti, rammenta il Comune in una nota, era stato impugnato da un’azienda e annullato nel 2012 dal Tribunale amministrativo regionale (Tar).


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Massa è il comune che nelle ultime 24 ore ha registrato il maggior numero di contagi. È invece tregua riguardo ai decessi. Ecco tutti i dati
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Ciro Vestita

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità