Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:28 METEO:MASSA CARRARA17°23°  QuiNews.net
Qui News massacarrara, Cronaca, Sport, Notizie Locali massacarrara
lunedì 20 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Pallavolo maschile, l'Italia è campione d'Europa: il punto decisivo e l'esultanza

Attualità domenica 20 giugno 2021 ore 13:03

Piano Operativo con 665 osservazioni

Comune di Carrara
Il Comune di Carrara

Entra nel vivo il confronto sulle osservazioni per la redazione dello strumento comunale urbanistico. Grande attenzione alla filiera del amrmo



CARRARA — Entra nel vivo il confronto sulle osservazioni al Piano Operativo Comunale: la commissione Urbanistica del presidente Daniele Raggi, alla presenza dell’assessore Maurizio Bruschi e dell’architetto Roberto Vezzosi che si è aggiudicato la redazione dello strumento, ha iniziato a esaminare le osservazioni pervenute in municipio.

Si tratta di un totale di 665 osservazioni, di cui 16 fuori termine: il grosso, precisamente 113, riguarda la zona di Marina di Carrara; 72 sono arrivate su Avenza; 68 per Bonascola-Nazzano; 64 per la zona di Sant’Antonio, Nazzano e il Marasio e infine 50 per il centro città. La maggior parte delle osservazioni è riconducibile a esigenze di ampliamento degli edifici per motivi familiari. 

"L’esame delle osservazioni avviene valutando la singola istanza ed esprimendosi sulla medesima, nel rispetto di criteri di carattere generale che garantiscano da un lato la coerenza con le scelte di fondo del Piano Operativo adottato e dall’altro l’uniformità di trattamento dei privati interessati", ha premesso l’assessore all’urbanistica Maurizio Bruschi ricordando che gli interventi promossi dal Piano Operativo intendono "privilegiare il reale recupero del patrimonio edilizio esistente anche con destinazioni differenti da quelle originarie, nel rispetto degli elementi caratterizzanti e salvaguardando i principi insediativi propri del contesto rurale ed il rapporto con l’intorno paesistico".

L’esponente dell’amministrazione ha sottolineato che "una particolare attenzione sarà dedicata alla filiera del marmo. Così come nei Pabe, favoriremo lo sviluppo delle attività manifatturiere riferibili alla filiera del marmo, assumendo come prioritario l’obiettivo del mantenimento delle lavorazioni in loco. Questo tema è destinato anche a occupare una parte importante delle strategie del nuovo Piano Strutturale". 

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Ecco le opportunità proposte dai Centri Impiego di Massa Carrara e provincia, lavori a tempo indeterminato e determinato ed apprendistato
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS