Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:55 METEO:MASSA CARRARA21°28°  QuiNews.net
Qui News massacarrara, Cronaca, Sport, Notizie Locali massacarrara
mercoledì 23 giugno 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Ddl Zan-Vaticano, Draghi: «Questo è uno Stato laico, non uno Stato confessionale»

Attualità martedì 25 agosto 2015 ore 12:09

Cura del territorio, premiato il comune di Massa

Il comune si aggiudica il premio Coastesonda grazie all'impegno profuso nei settori di: Lavori Pubblici, Servizi a Rete, Protezione Civile e Mobilità



MASSA — Oltre alla gestione e tutela della costa e del mare, i temi focali di CoastEsonda sono il dissesto idrogeologico e la manutenzione del territorio a rischio.

L'impegno profuso dal Comune di Massa in materia di tutela del territorio e i contenuti del progetto che ha realizzato sul tema “Informazione e collaborazione coi cittadini come prevenzione dei rischi: le relazioni con la popolazione come filo conduttore delle attività di Protezione Civile e Difesa del Territorio” hanno trovato il consenso unanime della Commissione nominata dal Coordinatore Scientifico di CoastEsonda, Filippo Soccodato.

Grazie anche al supporto di ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani) e al patrocinio del CNI(Consiglio Nazionale Ingegneri), il Premio per la Prevenzione del Territorio, prima edizione, si è rivolto a tutti i Comuni italiani, con il duplice scopo di decretare l’amministrazione dimostratasi più attenta e attiva nella cura del proprio territorio, e di dare risalto, favorendone la condivisione, alle azioni, ai programmi e alle iniziative più efficaci nell’ambito della protezione, prevenzione e manutenzione dell’ambiente, e della tutela della vita.

Scorrendo l’abstract del progetto presentato dal Comune di Massa, si legge che “dopo l’alluvione del 2012, si è preso coscienza di come le opere strutturali realizzate per la mitigazione dei rischi idrogeologico fossero più efficaci se accompagnate dal contatto diretto con i cittadini”.

Contatto che, a Massa, ha assunto diverse vesti, tutte dai risvolti immediatamente operativi: innanzitutto, l’informazione, la formazione e la responsabilizzazione dei proprietari dei terreni colpiti, per facilitare la giusta manutenzione del territorio e la prevenzione dei dissesti. Ma anche, parallelamente, la diffusione del Piano di Protezione Civile, con il quadro conoscitivo dei rischi e le buone pratiche di comportamento in caso di emergenza, per la prevenzione dai rischi e la tutela della salute. 

Senza contare le presentazioni pubbliche di questi strumenti, i rapporti con le associazioni, le scuole e i comitati cittadini, e l’attivazione di un sistema di allerta telefonica in emergenza. A proposito di quest’ultimo, il Comune di Massa ha anche reso obbligatoria l’iscrizione di chiunque richieda autorizzazioni edilizie in aree vincolate (vincolo idrogeologico,pericolosità PAI - Piano stralcio di Assetto Idrogeologico), così da estendere il sistema di allerta a contatti mirati nelle aree a maggior rischio e creare i presupposti per una più stringente attività di prevenzione e di monitoraggio.

Il Comune di Massa riceverà a Ferrara un premio simbolico nella mattinata di Venerdì 25 Settembre, in occasione della “Giornata della Prevenzione - I sessione: Prevenzione non strutturale. Gestione e comunicazione del rischio”, durante la quale verranno approfonditi i temi degli interventi di difesa dalle piene, delle opere di sistemazione fluviale e delle dighe.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I vicini hanno sentito piangere il bimbo più grande dalla finestra al secondo piano e hanno dato l'allarme ai carabinieri. La madre è stata denunciata
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Salvatore Calleri

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità