Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:00 METEO:MASSA CARRARA16°19°  QuiNews.net
Qui News massacarrara, Cronaca, Sport, Notizie Locali massacarrara
mercoledì 22 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Bagarre in Senato sul Premierato, l'opposizione sventola la Costituzione

Attualità martedì 13 dicembre 2016 ore 10:56

Grande giornata di formazione sulla biodiversità

Al centro di addeatramento Enel il corso di formazione sull'Avifauna da Massa a Pistoia



MASSA — Presso il centro di addestramento di e-distribuzione, la Società del Gruppo Enel che gestisce la rete di distribuzione elettrica, in via Pratese 39 a Pistoia, si è tenuta una giornata di formazione sui temi della biodiversità e della tutela delle specie a rischio di estinzione.

Il seminario, rivolto al personale tecnico di e-distribuzione e delle imprese appaltatrici, rientra nel percorso di incontri realizzati in tutta Italia dall’unità Salute, Sicurezza, Ambiente e Qualità di E-distribuzione e nasce con l’intento di sensibilizzare i tecnici e le squadre operative alla tutela di tutte quelle specie la cui esistenza è fortemente minacciata, attraverso la messa in sicurezza degli impianti e altri interventi utili a favorire la nidificazione. Il corso si è articolato in due sessioni, la prima teorica e la seconda di carattere dimostrativo, il tutto con una modalità interattiva che ha coinvolto attivamente i partecipanti. Dopo un approfondimento sulla biologia delle specie avifaunistiche toscane, l’attenzione è stata posta sulla progettazione delle linee elettriche aeree al fine di minimizzare in maniera efficace il rischio e salvaguardare l’incolumità degli esemplari. Oltre al personale di E-distribuzione e alla ditta Cemes di Massa, hanno partecipato anche altri dipendenti di imprese appaltatrici quali Econet di Arezzo, Giacobbe di Pisa, Costruzioni Generali di Gubbio, Cogepa e Consorzio Arcobaleno di Cesena. L’iniziativa si inserisce nella cornice di azioni realizzate da e-distribuzione per la salvaguardia delle specie a rischio, tra cui cicogne, capovaccai, nibbi e gufi reali. Legambiente calcola che ad oggi, in Italia, sono circa 600 le specie a rischio di estinzione. Il programma per la formazione dei dipendenti in materia di tutela della biodiversità è stato avviato dall’azienda quest’anno ed è in estensione in tutta la penisola, per un totale di 11 seminari con circa 300risorse da formare sul tema “Operiamo per offrire un servizio elettrico di qualità eccellente - ha dichiarato Raffaele Ruggiero, responsabile E-distribuzione per la Toscana e l’Umbria - proteggendo e valorizzando le peculiarità del paesaggio in cui transitano le nostre linee elettriche. In quest’ottica, progettazione e manutenzione delle reti possono contribuire alla salvaguardia delle specie a rischio e alla tutela della biodiversità”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Mare e monti, capitali estere ma anche borghi con collegamenti misti ferro e gomma: tutte le novità, iniziative anche per cani e gatti
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità