Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:30 METEO:MASSA CARRARA20°28°  QuiNews.net
Qui News massacarrara, Cronaca, Sport, Notizie Locali massacarrara
mercoledì 19 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Corea del Nord: ritorno al 1950? Putin consacra la “monarchia rossa”

Attualità venerdì 16 dicembre 2016 ore 09:46

Contributi alle imprese per l'innovazione

La Confartigianato informa che sono a disposizione delle PMI fondi per co-finanziare la consulenza per l'ottenimento di servizi per l'innovazione



MASSA — La Confartigianato Imprese di Massa Carrara rende noto che con il bando Regione Toscana Por Fesr 2014-2020 contributi alle imprese per l'innovazione, sono messi a disposizione delle PMI toscane (settori turismo, commercio e terziario) fondi per co-finanziare la consulenza finalizzata all’ottenimento di servizi per l’innovazione tecnologica, strategica, organizzativa e commerciale.

Il bando, rivolto a micro e PMI toscane in forma sia singola che aggregata, riguarda progetti del valore complessivo compreso tra i 15.000 e i 100.000 Euro e prevede il supporto all'acquisto di diversi servizi di consulenza (classificati nel Catalogo dei servizi della Regione Toscana) con un cofinanziamento che in media è del 50% ma, in presenza di determinate articolazioni del progetto, può arrivare, per certi servizi, fino alla copertura del 100% dei costi

Gli aiuti sono assegnati secondo graduatorie mensili fino a esaurimento fondi.

Il bando rappresenta un’ importantissima opportunità per le imprese interessate a sviluppare un adeguamento organizzativo, preceduto da uno audit o studio di fattibilità.

Successivamente all’acquisizione di finanziamento da parte della Regione Toscana dello studio di fattibilità, l’azienda richiede la copertura dei costi per l’implementazione dell’intervento valutato con lo studio di fattibilità/audit tecnico.

Esempi di consulenza qualificata da implementare:

- Innovazione di prodotto;

- Progettazione di nuovi prodotti o nuovi processi produttivi;

- Introduzione nel mercato di nuovi prodotti;

- Servizi di gestione della proprietà intellettuale (brevetti e marchi);

- Miglioramento efficienza organizzativa;

- Servizi di miglioramento dell’efficienza delle operazioni produttive (per esempio, miglioramento della logistica e del magazzino);

- Supporto tecnico al processo di registrazione EMAS;

- Supporto tecnico alla gestione del processo di certificazione UNI EN ISO 14001 e 15064;

- Servizi di implementazione di sistemi per la responsabilità sociale (per es. SA8000);

- Supporto all’implementazione di sistemi di gestione per garantire la salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro –OHSAS 18001;

- Supporto all’implementazione di sistemi di gestione dell’efficienza energetica- ISO 50001;

- Servizi di supporto all’implementazione di sistemi di gestione integrati Energia/Ambiente.

Nel caso di ammissione anche di questo successivo progetto la Regione co-finanzia:

- fino al 100% della consulenza relativa allo studio di fattibilità/audit tecnico;

- tra il 40% e il 60% dei nuovi servizi di consulenza richiesta (a seconda delle dimensioni dell’impresa e dei servizi);

- fino all’80% della nuova consulenza richiesta, nel caso in cui questa sia funzionale al conseguimento di Sistemi di Gestione Integrati.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Le organizzazioni criminali italiane e straniere si fanno largo infiltrandosi nell'economia legale. Presentata la Relazione semestrale della Dia
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Erica Fiumalbi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità