Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:MASSA CARRARA14°19°  QuiNews.net
Qui News massacarrara, Cronaca, Sport, Notizie Locali massacarrara
domenica 17 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Tensione al corteo no Green pass di Milano, la protesta non si ferma e partono le cariche della polizia

Attualità venerdì 16 aprile 2021 ore 09:00

Aspiranti giudici popolari, avanti c'è posto

aula di tribunale vuota

I residenti sul territorio comunale possono fare domanda entro fine Luglio per entrare nell'apposito albo purché abbiano fra i 30 e i 65 anni



MASSA — Aspiranti giudici popolari, avanti c'è posto. E' stato pubblicato un avviso per l'aggiornamento dell'albo dei giudici popolari. I cittadini residenti nel territorio comunale di Massa che siano in possesso dei requisiti possono presentare domanda di iscrizione negli elenchi, distinti in Giudici Popolari di Corte d’Assise e Giudici Popolari di Corte d’Assise d’Appello. La domanda andrà presentata (a mano o tramite raccomandata o Pec all'ufficio protocollo del Comune) entro il 31/07/2021 utilizzando il modulo presente sul sito istituzionale del Comune di Massa.

Ed ecco i requisiti per ottenere l’iscrizione agli albi. Per diventare giudice popolare di corte d'assise bisogna essere in possesso di residenza anagrafica nel comune, cittadinanza italiana e godimento dei diritti politici, età non inferiore ad anni 30 e non superiore ad anni 65, titolo di studio di scuola media di primo grado di qualsiasi tipo.

Per essere invece iscritti all'albo dei giudici popolari di corte di assise di appello si devono possedere tutte le caratteristiche di cui sopra ad eccezione del titolo di studio che deve essere di scuola media superiore di secondo grado di qualsiasi tipo. Non possono ottenere l’iscrizione agli Albi i magistrati e i funzionari in attività di servizio appartenenti o addetti all’ordine giudiziario, gli appartenenti a Forze Armate dello Stato e a qualsiasi organo di Polizia anche se non dipendente dallo Stato in attività di servizio, né i ministri di qualsiasi culto e i religiosi di ogni ordine o congregazione.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nel fine settimana al sito naturalistico si moltiplicano le visite guidate tematiche in occasione dei giorni del Fondo Ambiente Italiano
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nausica Manzi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità

Cronaca