comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
MASSA CARRARA
Oggi 14°26° 
Domani 14°25° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News massacarrara, Cronaca, Sport, Notizie Locali massacarrara
lunedì 25 maggio 2020
corriere tv
Il giro d'Italia delle Frecce Tricolori: omaggio alle vittime Covid e alla Repubblica, il passaggio su Milano

Attualità lunedì 23 marzo 2020 ore 11:29

Oltre 500mila euro raccolti contro il virus

La Fondazione Marmo ha fatto arrivare dall'estero circa 30mila mascherine. In arrivo anche un ecografo per il reparto anestesia e rianimazione del Noa



MASSA — In poche ore la Fondazione Marmo Onlus è riuscita a raccogliere più di 500 mila euro da destinare alla lotta contro il Coronavirus. Tante imprese e cittadini hanno contribuito alla raccolta fondi lanciata giovedì.

“La decisione di attivare un canale specifico e straordinario di raccolta fondi – spiegano alla Fondazione Marmo – è stata presa proprio a seguito delle tante sollecitazioni arrivate dalle imprese che fanno parte della nostra Onlus e da altre aziende amiche. Tutti, singolarmente, stavano già dando una mano a chi gli si rivolgeva, ospedali e associazioni, per quello che potevano fare. Così è stato deciso di incanalare queste disponibilità in un unico fondo in maniera tale che queste risorse andranno direttamente alle strutture ospedaliere, a partire dal Noa, e alle associazioni”.

La Fondazione annuncia che la prossima settimana sarà in arrivo per il reparto anestesia e rianimazione del Noa l'ecografo completo di 4 sonde, cardiologica, convex, lineare e trans esofagea acquistato dalla Mindray

"Un macchinario richiesto dal dottor Baratta  - spiega la Fondazione- perché con esso è possibile non solo fare una diagnosi più veloce, dato che si possono vedere subito sia la presenza di focolai sia di liquidi nei polmoni, ma soprattutto perché posizionato laddove lavorano i medici della rianimazione, essi non dovranno più spostarsi in altre aree dell'ospedale per fare le diagnosi ai pazienti così da evitare sia ritardi (i tempi usati nella spoliazione - vestizione dai presidi di sicurezza) che rischi".

Infine questo fine settimana la Fondazione Marmo ha fatto arrivare dall'estero circa 30mila mascherine, che sono state subito distribuite agli ospedali (dal Noa al Versilia, dall'Opa a Fivizzano), alle associazioni di volontariato e assistenza e agli enti pubblici. "Cioè  - sottolinea la Fondazione- a tutte quelle persone che in diversi luoghi devono garantire i vari servizi alle persone e che quindi devono per prima cosa poter operare in piena sicurezza. E a tal proposito la Fondazione Marmo ci tiene a ringraziare sia gli amici cinesi che le associazioni della Cina che hanno contribuito a reperire le mascherine e gli altri presidi sia le autorità e i lavoratori delle Dogane che hanno in tutti i modi contribuito a rendere veloci le operazioni di transito. Altre migliaia di mascherine sia FFP2 che FFP3, sono previste in arrivo questa settimana".

“In tanti ci stanno ringraziando sia di persona che sui social – concludono dalla Fondazione – ma, in questo momento così terribile per la nostra comunità e per il nostro Paese, l'unico ringraziamento deve essere rivolto a chi è in trincea e combatte faccia a faccia contro questo nemico negli ospedali, nelle associazioni di volontariato, nelle forze dell'ordine, nei servizi essenziali sia pubblici che privati e nelle istituzioni. Grazie per il vostro lavoro".

Chi volesse contribuire può farlo versando direttamente al conto corrente IT61R0306909606100000172060 - Intesa Sanpaolo – Emergenza COVID 19. Tutte le informazioni si trovano anche nella pagina Facebook della Fondazione Marmo per promuovere l'iniziativa)

Per promuovere la campagna di raccolta fondi Fondazione Marmo Onlus ha anche attivato la pagina facebook ufficiale www.facebook.com/fondazionemarmo



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità